02ago 2019
Toscana, cosa vedere? 'Napoleone 1769-2019: un 'Grande' di Francia in Toscana nel 250° anniversario della nascita'
Portoferraio, Palazzina dei Mulini

Se avete in programma di trascorrere la pausa estiva all'Elba, non mancate la magnifica mostra a cura di Giuseppe Adduci dedicata all'imperatore di Francia di tutti i tempi, Napoleone (1). L'esposizione allestita fino al 31 ottobre nella Palazzina dei Mulini, sede del Museo delle Residenze Napoleoniche dell'Elba, nasce dalla volontà di celebrare i 250 anni della nascita di Bonaparte e rientra nell'ambito della L.R. 10/2019 per la valorizzazione di grandi personalità che si sono distinte nella costruzione dell'identità toscana. Tra queste il fondatore del primo Impero Francese, sia per le origini toscane della sua famiglia (nativa di San Miniato di Pisa), sia per gli eventi che ne hanno segnato, sempre in terra toscana, la parabola discendente.

Il percorso museale prevede soldatini di piombo (2), realizzati in formato standard di 54 millimetri (in scala 1/32), facente parte di una raccolta di circa 1.500 esemplari, unica al mondo e riproducenti soggetti di un periodo storico che va dal XVIII secolo al Risorgimento Italiano, con particolare attenzione al periodo napoleonico. Ma anche numerose stampe (3 - 4), video, luci ad hoc e audio per evocare emozioni e suggestioni del periodo di riferimento. E' possibile inoltre godere di documenti d'epoca della permanenza di Napoleone all'Isola d'Elba, tra cui, copie anastatiche di lettere autografe di Napoleone.

"Per il Consiglio Regionale la mostra rappresenta" - afferma il Presidente Eugenio Giani - "il modo con cui dare seguito alla volontà dell'assemblea regionale che nel febbraio di quest'anno ha approvato una legge volta a promuovere la storia e l'identità della Toscana attraverso le figure  di grandi personalità come, appunto, Napoleone Bonaparte". 

"La Toscana si è trovata ad essere testimone privilegiata della parabola discendente del condottiero e dell'imperatore" – afferma Luigi Salvadori, Presidente della Fondazione CR Firenze - "e la Collezione di soldatini 'Alberto Predieri' della Fondazione CR Firenze e la Collezione di incisioni napoleoniche della Fondazione Livorno, insieme alla Fondazione Livorno - Arte e Cultura, costituiscono un utile strumento di conoscenza e di documentazione di questa stagione".

 

La mostra è promossa da Consiglio Regionale della Toscana, Fondazione CR Firenze, Fondazione Livorno-Arte e Cultura, con il patrocinio dell'Ambasciata di Francia in Italia, Comune di Portoferraio, Università La Sorbonne-Villa Finaly Firenze, Fondazione Cesifin Alberto Predieri, con la partecipazione del Polo Museale della Toscana, che ha messo a disposizione i locali della mostra, e della Commissione Sviluppo Economico e Rurale, Cultura, Istruzione e Formazione del Consiglio Regionale della Toscana.

 

"Napoleone 1769-2019: un 'Grande' di Francia in Toscana nel 250° anniversario della nascita''

Palazzina dei Mulini, nel Museo delle Residenze Napoleoniche dell'Elba

Piazzale Napoleone, Portoferraio

apertura: 8.30-19, tutti i giorni (tranne martedì e i festivi chiusura ore 13) 

 

Per informazioni: 

Telefono : 0565 915846

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pioggia, nebbia, freddo, neve. L'inverno, finalmente (1). Almeno dal punto di vista meteorologico perché mentre vi scrivo in realtà siamo ancora nella fase di passaggio autunnale. L'inverno, ufficialmente inizia il 21 dicembre. Ma il tepore casalingo, il clima uggioso e umido, le giornate più corte e sopratutto il Natale che incalza inesorabilmente mi fa venir voglia di cotture lente come il brasato o un sugo che crogioli a lungo. E ancora polenta (2), risotto magari con zucca e castagne (3), zuppe corroboranti (4). E le verdure? In Lombardia andiamo pazzi per la verza (5). In Toscana, dov...