07mag 2020
Ti conosco mascherina! O quasi...
La nostra scelta.

Le mascherine c'erano anche prima del Covid-19 ma erano diverse. Di bellezza, per nuotare, da palcoscenico, sexy in pizzo, più ludiche e divertenti, di carnevale.

Ora l'emergenza, per ovvi motivi, ci ha resi tutti "monotematici", con mascherine per lo più chirurgiche. Ma finalmente anche la creatività sta dando buoni frutti in materia, tanto che si vedono sempre più spesso persone con mascherine di vari colori e fattezze. Insomma, a ognuno la sua!

 

Eccone tre: dalla più hi-tech a quella "minimal", passando per la glam...

 

 

Ioni la mascherina by Alessandro Zambelli Designstudio - Dal design accattivante, racchiude in sé due elementi fondamentali: protezione e prevenzione, coniugando il gradevole fattore estetico con la tecnologia del filtro fAG+ inserito al suo interno con filtraggio sia in ingresso che in uscita dell’aria. Il materiale che compone la mascherina inoltre è leggero, versatile, malleabile, adattabile a chi lo indossa, impermeabile, atossico e anallergico (1). E' "Ecologica" in quanto lavabile, autosterilizzante e dunque riutilizzabile infinite volte. Progettata per avere una ergonomia capace di garantire protezione totale sia per l'adulto che per il bambino. Le innumerevoli declinazioni del materiale per cui è pensata, consentono di aggiungere all'oggetto variabili di colore e di conferirgli una versatilità accattivante anche per i più piccoli (2 - Video). Maggiori info QUI.

 

 

Mirabello Carrara - Tessuti freschi, coloratissimi, made in Italy per le mascherine a tre strati lavabili e riutilizzabili (3). Realizzate in finissimo tessuto di puro cotone, sottoposto a uno speciale trattamento idrofobico e antimicrobico per garantirne la sicurezza, vantano uno strato interno filtrante in TNT (tessuto non tessuto). Motivi cravatteria e figurativi per le fantasie maschili, oltre agli immancabili disegni floreali: la linea di mascherine Mirabello Carrara prevede per il momento 5 fantasie, “ma il nostro proposito è quello di coinvolgere anche i nostri brand in licenza come Roberto Cavalli, Trussardi, Diesel, e il duo creativo Premoli + Di Bella per realizzare un’offerta ancora più ampia che possa incontrare ogni gusto e stile” - continua Francesca Cabrini, che aggiunge - “indossare la mascherina è una pratica a cui non siamo abituati, che può anche risultare fastidiosa soprattutto se i tessuti non sono di buona qualità. Abbiamo quindi cercato di rendere più piacevole il loro utilizzo, le nostre mascherine infatti possono essere utilizzate a lungo senza fastidio.” Le mascherine possono essere tranquillamente riutilizzate previo lavaggio: sono infatti in grado di mantenere inalterate le proprietà antimicrobiche e idrofobiche fino a 30 lavaggi a 40 gradi, in lavatrice o a mano. Maggiori info QUI.

 

 

Cinelli Piume e Piumini - Più sobrie e minimal, le mascherine protettive della linea Cinelli Health (4): riutilizzabili, lavabili e asciugabili a 60°. Bianche "candide" con due elastici laterali, sono composte da 3 strati Anti-Droplet: due strati in cotone idrorepellente antibatterico e uno strato di TNT (tessuto non tessuto). Non sono ad uso sanitario, sono sanificate con Ozono e prodotte in conformità al DL 18/2020 art. 16 comma 2. Maggiori info QUI.

 

 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Eccoci scivolati anche un pò bruscamente nel fresco autunnale (1), quello che "chiama" il tepore di indumenti più pesanti o il fuoco acceso di un camino. Ritornano riti domestici come il cambio di stagione del guardaroba o la messa a dimora delle piante "non rustiche".  E poi c'è il food che come ogni fase dell'anno si veste di connotati diversi: l'uva sale alla ribalta, insieme al delizioso caco. E che dire dei funghi? Dai finferli, agli ovoli, ai porcini (2). Le castagne e le zucche per vellutate saporite e corroboranti (3). Se siete dei cultori dell'insalata, eb...