01ott 2020
Riccia o Frolla? Nasce la Roccasfoglia, la novità che accontenta tutti i palati

Di Sara Sanna.

 

Riccia o Frolla? La Sfogliatella Napoletana (1), conosciuta in tutto il mondo, rappresenta da sempre un dilemma per chi, desideroso di mangiarne una, si reca in pasticceria e trovandosi davanti alla magnificenza dei vassoi pieni, perde ogni capacità volitiva e non sa più quale delle due scegliere!

Carmine Spagnuolo, con suo fratello Vincenzo, titolari della Pasticceria La Rocca, a Ponticelli (quartiere nella periferia orientale di Napoli) e Gianluca Astuto, Admin del gruppo Facebook FoodExperience (2), sono le braccia e la mente di una nuova e originale idea, che permetterà di fugare ogni dubbio e di non sentirsi in colpa, perché insieme, hanno creato un'innovativa versione della mitica sfogliatella: la Roccasfoglia (3 - 4). La loro conoscenza è avvenuta casualmente. La Pasticceria La Rocca era finita sotto i riflettori mediatici di tutta Italia per una vicenda singolare. Un cliente si era visto addebitare nello scontrino l’importo di 50 centesimi per “il taglio della sfogliatella”.

In un periodo di grandi polemiche dovute all’aumento dei prezzi post lockdown il caso fece scalpore e i detrattori della pasticceria, non persero l’occasione per esprimere critiche. Gianluca, che si era documentato a fondo sulla vicenda, decise di pubblicare un articolo nel suo gruppo, nel quale esprimeva solidarietà nei confronti del titolare, dandogli anche spazio per spiegare cosa fosse realmente accaduto.

Il sovrapprezzo, secondo il titolare era giustificato dal doppio coperto e dall’”uso ufficio”, da parte del cliente, dei tavolini riservati alle consumazioni.

Da quel momento la pasticceria ha iniziato a proporre ai clienti la “mezza sfogliatella frolla” riscontrando un buon successo e Gianluca, che ha una mente curiosa, ha fatto la domanda giusta a Carmine: "sarebbe possibile creare una sfogliatella mezza riccia e mezza frolla?"

Il pasticciere, creativo e dalla mente aperta, ha iniziato a sperimentare e nel giro di pochi mesi, ha ottenuto un risultato brillante. 

La base è la stessa. La pasta viene farcita con un composto di semola, zucchero, ricotta e canditi, ma in questo caso, la riccia mignon, va ad accogliere, prima della chiusura, la mezza frolla e in cottura si uniscono andando a formare il nuovo affascinante dolce.

Oggi, giovedì primo ottobre, un evento mediatico con una diretta facebook e una piccola degustazione sanciranno il battesimo della Roccasfoglia; entro tempi brevi la Pasticceria La Rocca sarà in grado di spedire in tutta Italia permettendo anche a chi sta lontano di assaggiare questa bontà.

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Eccoci scivolati anche un pò bruscamente nel fresco autunnale (1), quello che "chiama" il tepore di indumenti più pesanti o il fuoco acceso di un camino. Ritornano riti domestici come il cambio di stagione del guardaroba o la messa a dimora delle piante "non rustiche".  E poi c'è il food che come ogni fase dell'anno si veste di connotati diversi: l'uva sale alla ribalta, insieme al delizioso caco. E che dire dei funghi? Dai finferli, agli ovoli, ai porcini (2). Le castagne e le zucche per vellutate saporite e corroboranti (3). Se siete dei cultori dell'insalata, eb...