06gen 2019
Pitti Uomo 95 - Cuoio di Toscana racconta la moda “capovolta”

Si accendono i riflettori sul Salone del menswear a Firenze. Da settimana prossima infatti la città del Giglio ospiterà brand della moda maschile da tutto il mondo in occasione di Pitti Uomo 95. In fiera come in città. Non mancheranno infatti innumerevoli eventi satellite, nelle location più rappresentative del capoluogo toscano, che racconteranno lo stile al maschile che verrà.
Tra questi segnaliamo il 9 gennaio la serata “Show your sole”, evento speciale tra moda, cinema, beneficienza, organizzato da Cuoio di Toscana (1 - 2 - 3) e che andrà in scena al centralissimo Cinema Teatro Odeon (su invito). Durante la serata, organizzata dal consorzio di riferimento delle griffe internazionali per il cuoio, con quote di mercato pari al 98% della produzione italiana e l’80% di quella europea, sarà proiettato in anteprima il fashion film "Show your sole" di Marco De Giorgi, autore dello stesso video di apertura di Pitti Uomo, su idea e progetto di Fabiana Giacomotti, firma della moda, e direttore scientifico del Master in Teoria e Strategie della Moda presso l'Università di Roma La Sapienza. Il cortometraggio ha il patrocinio di UNIC, di Lineapelle e Micam Milano. Sulle note de “Il volo del calabrone”, terzo episodio dell'opera La favola dello zar Saltan di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov, lo short movie racconta l’ultima fashion week di Milano da un punto di vista capovolto, rivelando il potere narrativo e seduttivo delle calzature e del movimento come “anima” e cuore di desideri e aspirazioni: la frenesia, la felicità, l’interesse, la noia, l’attesa dell’incontro. Il passo deciso delle modelle, quello sospeso dell’opening espositivo, quello eccitato della festa esclusiva. Un frenetico “mille passi” dal risveglio a tarda notte: nulla più della camminata rivela infatti l’essenza di una persona, il suo carattere, e ancor più sono rivelatori di un'epoca, e di una società, le scarpe che calzano questi passi. Il fashion film è una selezione delle 30 ore di girato, per 6 giorni di riprese, che ha coinvolto 25 brand di riferimento della moda internazionale: Giorgio Armani, Arthur Arbesser, Luisa Beccaria, Byblos, René Caovilla, Brunello Cucinelli, Doucal’s, Fragiacomo, Elisabetta Franchi, Iceberg, Les Copains, Loriblu, Loro Piana, Max Mara, Antonio Marras, Missoni, Philipp Plein, Emilio Pucci, Santoni, Vivetta a Emilio Pucci, da Daizy Shely a Antonio Marras, da Loriblu, Vionnet, Giuseppe Zanotti.
“Il progetto – spiega Antonio Quirici, presidente di Cuoio di Toscana - vuole raccontare l’immenso panorama di personaggi, colori e creatività che ruota intorno al mondo delle scarpe. È il primo di una serie di iniziative a supporto della filiera della calzatura di qualità. Ringrazio tutti i brand che ci danno fiducia utilizzando il nostro prodotto, e che hanno partecipato con entusiasmo alla realizzazione del film”.
Nel corso di questo nuovo evento Cuoio di Toscana, verrà lanciato il progetto #inpiedipertutte a supporto delle donne vittime di violenza in Toscana, sviluppato con l’associazione Sentiero 103. Tra gli ospiti, Carla Caiazzo, testimonial della dignità femminile contro le violenze di genere.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di belle giornate, tempo di convivialità. Questo è il lusso "secondo me". Quel tempo, anche vuoto, da dedicare a se stessi, il dolce far niente, senza ansia, scadenze o stress. Per sognare, meditare, lasciare liberi i pensieri e, sopratutto per conversare con gli amici (1). Senza cerimonie, senza formalità o obblighi. Magari intorno a un tavolo (2 - Tognana: ciotole Zoe), all'aperto, a "chiacchiera" come dicono i toscani: a gustare asparagi freschi (3 - verdi, bianchi o violetti) o verdure come i sempre amati...