19giu 2019
Parola d'ordine: Sushi!
Nel piatto come in salotto

Cosa ci incastra un buon sushi con l'interior di un salotto? Nulla, se non fosse per il nome. Sì perché stiamo parlando di due realtà molto diverse con un unico denominatore il sushi, appunto. Sushi Daily, brand leader nel food retail, nato nel 2010 in Francia dall’imprenditrice Kelly Choi (oggi con circa 800 fully-serviced stand sushi in 10 Paesi) e Sushi Bench Giada by Giorgetti, la panca icona in legno massello firmata da Marco Bonelli e Marijana Radovic dello studio m2atelier.

La prima ci prepara ad affrontare quest'estate calda con ben tre composizioni dal gusto fresco e dall’ottima qualità: Gunkan Mix, Dream Roll Salmone Cotto e il Vassoio Royale. Il Gunkan Spicy Salmone non ha bisogno di presentazioni: è composto da una pallina di riso sormontata da una tartara spicy di salmone leggermente piccante. Nel Gunkan Salmone e Mandorla la pallina di riso è invece accompagnata dalla tartara di salmone che si mescola delicatamente ad un po' di Philadelphia e alla mandorla. Infine, nel Gunkan Ebi e Avocado, senza dubbio la composizione di riso più invitante, la tartara è preparata con il gambero e con l'avocado che assume una consistenza molto cremosa, e con l’aggiunta di shichimi piccante cosparso al di sopra. Tutte e tre le creazioni sono racchiuse esternamente da zucchine.

La seconda, invece, ci invita a rilassarci sul cuscino in confortevole pelle dal colore Nabuk salmone della seduta d'ispirazione orientale. Con un pizzico di stile.

Estetica (e gradevolezza) al palato così come negli oggetti che ci circondano sono ormai una costante per globe-trotter e nomadi contemporanei che, per lavoro o per passione, viaggiano molto. E non solo...

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 2 : LORENZO PENNATI
Photo 6 : LORENZO PENNATI

SPUNTI DI VISTA

EDITO

In questi giorni caldi di agosto mi sono imbattuta in uno di quegli immensi Garden center che offrono soluzioni di ogni tipo per un giardinaggio prêt-à-porter. Veloce, spesso elementare: una sorta di giardinaggio "pigro" dove il nuovo giardiniere preferisce il colpo d'occhio, l'estetica, trapianti ossessivi a discapito di tempi, innesti, semina accurata, pazienza (1)...

Ma che ne è di ciò che mia madre mi ha sempre ripetuto? E cioè che mettere le mani nella terra crea una benefica dipendenza, tale da non poterne più fare a meno? (2...