03dic 2018
Parigi - Aspettando Wine Paris, il Salone dell'enologia
Focus sulle tendenze mondiali di consumo nelle grandi città. Milano al 4° posto

Ormai è tutto pronto per Wine Paris l'appuntamento che farà di Parigi (1) l'epicentro mondiale del vino per ben tre giorni, dall’11 al 13 Febbraio 2019, all’Expo Porte de Versailles. 2.000 espositori, 25.000 visitatori – di cui il 35% internazionali sono i numeri di questo grande evento di respiro mondiale rivolto ai professionisti del vino (2). Il Salone francese (3 - 4), proprio in occasione della manifestazione fieristica ha commissionato uno studio sul "Consumo e la distribuzione del vino nei grandi agglomerati urbani a livello mondiale" con il supporto del JFL Conseil/XJ Conseil, analyses et décisions.
Risultato? Sono le grandi città a trainare le tendenze di mercato e di consumo del nettare di Bacco (5), così l’83 % degli inglesi, l’82 % degli americani, l’80 % dei francesi, l’80 % degli spagnoli e il 77 % dei tedeschi vivono, comprano e consumano il loro vino in città.
Ancora... Con un consumo equivalente a 5,3 milioni di ettolitri nel 2017 – pari a 709 milioni di bottiglie - l’agglomerazione di Parigi precede la conurbazione della Ruhr (Essen, Dortmund, Duisbourg) il cui consumo, lo stesso anno, è stato di 4 milioni di ettolitri (537 millions de bouteilles). Sul podio, al terzo posto, si piazza poi Buonos Aires (3,6 millions d’hl). Milano (3,3 millions d’hl) e Londra (2,95 millions d’hl), seguono rispettivamente in quarta e quinta posizione. La classifica prosegue poi con New York (2,8 millions d’hl), Los Angeles (2,2 millions d’hl), Roma (1,7 millions d’hl), Berlino (1,95 millions d’hl) e Tokyo (1,2 millions d’hl), unica città asiatica di questo ranking.
Roma e Milano per l'Italia, quindi, ma è la ville lumière ha detenere la posizione di leader come area di distribuzione più densa al mondo. Le ragioni? Tantissimi opinion leader (20 000 hotel e ristoranti, wine bar, caffé, 1.100 enoteche, 1.990 grossisiti, 142 stellati della Guida Michelin…), oltre ai consumatori francesi così come i milioni di turisti e uomini d’affari internazionali (33,8 milioni nel 2017) che fanno della capitale francese una vetrina eccezionale per i grandi vini. Basti pensare che fu proprio Parigi la prima a dettare la moda in materia di vini naturali, bio e rosati.

Tutte le info su Wine Paris:

1

2

3

4

5

Photo Credits

Photo 2 : © Pierre Lapeyronnie
Photo 3 : © Pierre Lapeyronnie
Photo 4 : © Pierre Lapeyronnie
Photo 5 : © Pierre Lapeyronnie

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di belle giornate, tempo di convivialità. Questo è il lusso "secondo me". Quel tempo, anche vuoto, da dedicare a se stessi, il dolce far niente, senza ansia, scadenze o stress. Per sognare, meditare, lascia liberi i pensieri e, sopratutto per conversare con gli amici (1). Senza cerimonie, senza formalità o obblighi. Magari intorno a un tavolo (2 - Tognana: ciotole Zoe), all'aperto, a "chiacchiera" come dicono i toscani: a gustare asparagi freschi (3 - verdi, bianchi o violetti) o verdure come i sempre amati f...