11nov 2019
Oasi di Stefano Boeri: il mondo in cucina

Eccola di nuovo. Abbiamo deciso di riproporla proprio perché questa cucina unica nel suo genere firmata Stefano Boeri, non smette di entusiasmarci. Lei è Oasi il recente progetto di Aran cucine, presentata all'ultimo EuroCucina di Milano (1). Il concept è geniale. 

Un solo ed essenziale blocco cucina/zona pranzo capace di racchiudere al proprio interno tutte quelle proprietà tipiche di un luogo conviviale come è l'ambiente più cosy della casa. E come se non bastasse, centro strutturale e simbolico del progetto, un albero da frutto (2), punto di riferimento intorno al quale nasce la condivisione, lo scambio, lo star bene con gli altri, familiari o amici che siano (3 - 4). L'albero, il tavolo e il piano di cottura, una sorta di palcoscenico dove nascono storie, aneddoti, memorie condivise e segreti culinari. Ma oasi è anche tecnologia e innovazione.... Il blocco multifunzione sviluppato intorno all’albero racchiude tutte le fasi di trattamento dei cibi (5 - 6): conservazione, lavaggio, preparazione, cottura, servizio, consumo, riciclo. Seguendo il "principio della circolarità" per consentire la corretta sequenza delle lavorazioni, la cellula free-standing a impianto quadrato della cucina è sviluppata come un articolato dispositivo tecnologico nel quale sono inseriti spazi contenitivi ed elettrodomestici (frigorifero, lavastoviglie, forno, compattatore per il riciclo dei rifiuti).

Un semplice meccanismo favorisce inoltre lo scorrimento di due ali sui due lati simmetrici del blocco cucina, che si trasforma così anche in tavolo da pranzo. Ma Oasi ha anche un'anima ecologica. Sì perché il top è realizzato in solid surface, materiale straordinariamente resistente e dunque capace di durare nel tempo, mentre per le ante del blocco cucina è stato scelto un legno completamente naturale, risultato del recupero di originali bricole veneziane. Per non parlare del compattatore che consente di ridurre al minimo l’ingombro e la quantità di rifiuti prima ancora dello smaltimento, con un notevole beneficio per l’ambiente.

Semplicemente magnifica....

 

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 1 : Marco Menghi
Photo 2 : Marco Menghi
Photo 3 : Marco Menghi
Photo 4 : Marco Menghi
Photo 5 : Marco Menghi
Photo 6 : Marco Menghi

SPUNTI DI VISTA

EDITO

2020. Punto a capo. Si rincomincia, si svolta. Cosa ci aspettiamo? Un anno ricco di novità, di tendenze originali e inaspettate, di orizzonti tutti da scoprire, di linguaggi inediti dove la diversità sia una costante, ovunque e comunque (1). Questo è ciò che immaginiamo e che racconteremo, curiosi come sempre, variando la prospettiva in ogni momento, cercando di cogliere i germi, più o meno evidenti, del domani che verrà. E se volessimo indicare in una parola l'unico vero proposito da perseguire? No waste, due parole in realtà per non dimenticare l...