16gen 2020
Numberblue: per un uomo dinamico ma con classe
Presentata la nuova collezione durante il "fuori di Pitti" a Firenze

E' indubbio. Oggi l'uomo in materia di moda sa bene cosa vuole. Confort ed eleganza che si tratti del viaggiatore incallito o del businessman h24, le parole d'ordine sono qualità, versatilità e un pizzico di fashion. Uomini determinati che si documentano molto seriamente su riviste del settore, blog o canali social per scegliere con cura, prima di passare all'azione, l'outfit ideale, in negozio o tramite e-commerce. Tra i brand che certamente ben rispondono a una domanda di alta sartorialità in chiave moderna, l'azienda veneziana Numberblue fa la differenza. Abbiamo incontrato i vertici della Maison di moda (1 - Da Sx Cagla Demirel, direttrice commerciale, la direttrice del magazine e Guido Codato) in occasione dell'esclusivo evento "Strozzi Blue Mood" a Palazzo Strozzi che si è svolto in città durante Pitti Uomo 97. Un mood quello di Numberblue che prende ispirazione da cinque diverse tonalità di blue e che è stato protagonista assoluto della bella serata, declinato in vari modi come nei cocktail serviti agli ospiti intervenuti (2 - 3). Clou dell'evento, la collezione autunno/inverno 2020-21 presentata in vari punti del locale per essere goduta in totale relax e piacevolezza tra un brindisi e le note del Tolga Jazz trio (4 - 5 - 6). Capi molto ben fatti, ricercati e casual al contempo, emblema dell'uomo in movimento ma con stile. Un uomo spesso giovane "che vede la vita come un viaggio" - ci ha raccontato Guido Codato - "ma animato da spirito di eleganza senza tempo”. 

Una qualità garantita dall’esperienza di un’impresa che vanta una grande competenza manifatturiera maturata in oltre vent’anni di lavoro a fianco delle più prestigiose firme internazionali e che nel 2016, ha scelto di lanciare sul mercato la propria passione per la qualità e la cura sartoriale con il marchio Numberblue.

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 1 : gianfranco gori
Photo 2 : gianfranco gori
Photo 3 : gianfranco gori
Photo 4 : gianfranco gori
Photo 5 : gianfranco gori
Photo 6 : gianfranco gori

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Il tempo per ripensare alle nostre vite è arrivato. Per forza, per scelta e magari anche per fortuna. Il nostro modo di spostarci, di consumare, di trascorrere le vacanze, di fare shopping. E, naturalmente, di rivedere casa, unico vero rifugio in un futuro ancora molto incerto. Vince la semplicità, la convivialità, la sicurezza, l'utile e meno il dilettevole o il superfluo. Così al via le ferie vicino a dove abitiamo: Il 93% degli italiani durante l’estate 2020 sceglierà come meta l’Italia, la percentuale più eleva...