16nov 2018
Natale 2018 - Regali in 5 mosse
Avete già pensato alla suocera?

Il calendario avanza e così lo stress. Avete pensato cosa regalare alla suocera? Dopo un breaf in Redazione, ecco 5 consigli ad hoc. Perché li abbiamo scelti? Ci piacciono per lo stile, l'originalità, la gradevolezza della forma, l'utilità e infine la qualità che li rende durevoli nel tempo.

1 - Splash di B-LINE, lo sgabello disegnato da Kristian Aus. Ricorda una goccia. Seduta comoda à porter nei vari ambienti domestici, si può capovolgere e "riutilizzare" come vaso o contenitore capiente per l'organizzazione della casa. Prezzo: da 180 €.


2 - Toscanini - Porta accessori A-Nello in legno: un oggetto versatile, ideale per appendere collane, borse, sciarpe etc. Disponibile nella versione apribile con diametro esterno cm 10,7 e chiusura a calamita e nella versione fissa con diametro esterno cm 15 e gancio cromato. Prezzo: 36,84 € cad. A-nello Big non apribile porta accessori. Prezzo: 32,00 € cad.

3 - Click and grow - Smart Garden 3 di Moroni Gomma è un giardino auto-irrigante dotato di lampada modulare che permette di coltivare senza preoccupazioni anche le piante più alte. Un vero must-have per gli amanti della cucina e delle erbe. Lo Starter Kit include 3 capsule di basilico per iniziare subito la coltivazione. Capacità: 3 capsule vegetali. Prezzo: 99,00 €.

4 - Villeroy & Boch - Jolie il vaso in cristallo. Si può scegliere in varie cromie come l'elegante tonalità rosa Mauve o la più chiara Claire. Per una mise en place unica. Prezzo da 14,90 €.

5 - Philips - Pasta Maker (Avance HR2382/15). La macchina per fare la pasta fresca in dieci minuti. Basta aggiungere gli ingredienti e lei fa il resto! E' composta di otto trafile per realizzare diverse tipologie di pasta: spaghetti, fettuccine, penne, capelli d’angelo, tagliatelle, pappardelle, spaghettoni e lasagne, la cui base può essere utilizzata anche per ravioli, cannelloni o farfalle. Prezzo: 319,99 €

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che settembre strano, quante volte ve lo siete detti? Il mantra di tutti (credo) è e continua ad essere la parola "ripresa", la tanto citata ripartenza a cui ognuno di noi crede in modo diverso. Di certo c'è l'incerto, per usare un ossimoro. Sono tante le domande ancora senza risposta. Covid questo sconosciuto, come evolverà? Come sarà la scuola? E la "lotta alle classi pollaio"? Il sistema Paese riuscirà a reggere il collasso economico in atto? Come riprenderanno i grandi eventi tipo il Salone del Mobile o