19giu 2022
Mosso Milano - Il punto di comunità di Lacittàintorno
Pizzeria, bar, cultura, formazione e inclusione

Da ormai qualche anno il quartiere milanese di Nolo, acronimo di North of Loreto, nel quadrante nord orientale della città, è diventato un luogo molto vivace con l’inclusione al centro, diventando un laboratorio virtuoso per il resto dei quartieri della periferia meneghina. Inaugurato (1 - 2) pochi giorni fa dal Vicesindaco Anna Scavuzzo, dal presidente di Fondazione Cariplo Giovanni Fosti e dal presidente di Olinda Thomas Emmenegger, famoso per aver trasformato gli spazi dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini in un luogo di cultura, Mosso, nuovo punto di comunità di Lacittàintorno, il programma di Fondazione Cariplo in collaborazione col comune di Milano, è un altro tassello di quel coinvolgimento degli abitanti dei contesti urbani fragili, per migliorarne la qualità della vita. Luogo multiforme, laboratorio di cittadinanza dinamico nonché ponte tra il parco trotter e via Padova, il complesso ha quattro padiglioni con giardino, orti e terrazza (3). Il ristorante pizzeria ha 120 coperti all’interno e 100 nel giardino (4) e propone un menù pensato sulla qualità degli ingredienti e attento alla filiera di produzione. Gli impasti per pizza e pane sono preparati con farine artigianali semi integrali e lievito madre naturale a lievitazione controllata. Entrando da via Padova si viene accolto dalla portineria sociale che ospita il bar e si affaccia sui giardini Mosso. Qui lavorano fianco a fianco baristi e operatori sociali, tra pane fresco e tante altre varietà di arte Bianca. Accanto al ristorante lo spazio spettacoli, dove poter fare musica e ballare. Al primo piano i laboratori sociali e la cucina condivisa (5), luogo di incontro e scambio dei saperi e sapori del mondo, con la possibilità di svolgere attività di formazione professionale, accreditati dalla regione Lombardia, ed una sala incontri adibita a convegni ed eventi. Abbiamo avuto modo di apprezzare l’ottima qualità della pizza e dei piatti assaggiati durante l'inaugurazione.

Un esempio lodevole di partecipazione allargata e intelligente per la città e per i cittadini, certamente tra le nuove aperture più intriganti di Milano. Da provare!

 

Altre info:

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pensavamo fosse un brutto sogno. Una possibilità molto remota se non inammissibile. Che non ci avrebbe mai toccato anche indirettamente. La guerra (1). Solo scriverla o pronunciarla mette i brividi. Ci lascia interdetti, basiti, increduli. Con i suoi assurdi scenari e il suo linguaggio riaffiora dalla storia nel cuore dell’Europa. Copri fuoco. Bombardamenti. Vittime civili. Bambini disperati. Gente alla ghiaccio e senza cibo per ore interminabili. Code di carri armanti. Le sanzioni economiche che pesano sempre di più. L’indomabile resistenza ucraina. E poi migliaia di