26ott 2019
Milano - Le prelibatezze della Valle d’Aosta a Golosaria
Dal 26 al 28 ottobre 2019

La Valle d’Aosta (1 - 2 - 3) presente a Golosaria, rassegna enogastronomica di livello a Milano dal 26 al 28 ottobre 2019. L'evento, ideato da Paolo Massobrio, ha come tema Il Cibo che ci cambia e vede la partecipazione di circa 300 espositori tra artigiani del gusto e produttori di vino, oltre alle aree tematiche dedicate al bere miscelato, all’arte e food design. Durante le quattro giornate, previsti, inoltre, incontri, laboratori, attività didattiche e degustazioni. Da non mancare lo Show cooking con focus tematico dedicato a Fontina-Tartufo e una Masterclass sui vini del territorio e la viticultura eroica. Inoltre sarà organizzato uno spazio istituzionale di promozione all’interno del quale saranno proposte, nel corso delle 3 giornate, alcune degustazioni dedicate alle eccellenze della filiera enogastronomica di qualità e uno stand, nella zona Arte & Food design, nel quale saranno anche presentate, in abbinamento ad alcuni prodotti del territorio, la Saison culturelle 2019-20, le attivit à ed eventi previsti al Castello Gamba e le mostre della stagione invernale.

La partecipazione a Golosaria Milano - commenta l’Assessore Laurent Viérin - offre un’interessante opportunità per veicolare l’immagine della nostra Regione ad un target di pubblico particolarmente interessato alla filiera dei prodotti enogastronomici e agli eventi di valorizzazione ad essi correlati, ma anche alle iniziative culturali e artistiche. Continuiamo, inoltre, anche a seguito della sottoscrizione del Protocollo di intesa per la realizzazione di attività di promozione e valorizzazione del binomio Fontina DOP – Tartufo bianco d’Alba, con le azioni per la valorizzazione e la promozione del nostro prodotto simbolo, la Fontina Dop, e del Modon d’or Concorso nazionale Fontina d’alpage 2019, grazie anche alla collaborazione con Paolo Massobrio.

Domenica 27 ottobre alle ore 15, presso l’Area Agorà del Salone, è in programma la presentazione al pubblico del Modon d’or 2019 - Concorso nazionale Fontina d’Alpage, che ha in Paolo Massobrio, uno dei testimonial del prodotto simbolo della nostra Regione, e della manifestazione Vins Extrêmes dedicata alla viticoltura eroica. Si tratta dei due eventi clou della programmazione autunnale delle iniziative concernenti il settore agricolo.

Ecco le aziende valdostane presenti a Golosaria: Rete d’impresa Alpi &Sapori, Valle d’Aosta da gustare (che comprende le seguenti imprese: Alpe, Alpenzu, Maison Bertolin, Cave des onze communes, Fromagerie Haut Val d’Ayas, Tegoleria artigianale valdostana), le Distillerie Saint Roch e le Bières du Grand Saint-Bernard.

Nella zona Wineemotion dedicata ai vini, sono 16 le etichette della Valle d’Aosta, tra i quali anche i premiati quali Top 2019 e 2018 nel Golosario:

 

Bonin Dino – Petite Arvine 2016

 

Chateau Feillet, Petite Arvine 2018

 

Maison Maurice Crétaz, Petite Arvine Lie 2016

 

Cave des onze Communes, Pinot gris 2018, Müller Thurgau 2018, Pinot noir 2017, Torrette Superieur 2017

 

La Source, Chardonnay 2016 – Gamay 2016

 

Pavese Ermes, Blanc de Morgex et La Salle 2018

 

Maison vigneronne Frères Grosjean, Petite Arvine 2018 – Torrette superieur 2017

 

Cave Monaja, Rouge Fohen 2017

 

Pianta Grossa, Nebbiolo396 2018

 

Ottin Elio, Pinot noir L’Emerico 2016

 

Tanteun e Marietta, Farouche 2017

 

 

 

 

 

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pioggia, nebbia, freddo, neve. L'inverno, finalmente (1). Almeno dal punto di vista meteorologico perché mentre vi scrivo in realtà siamo ancora nella fase di passaggio autunnale. L'inverno, ufficialmente inizia il 21 dicembre. Ma il tepore casalingo, il clima uggioso e umido, le giornate più corte e sopratutto il Natale che incalza inesorabilmente mi fa venir voglia di cotture lente come il brasato o un sugo che crogioli a lungo. E ancora polenta (2), risotto magari con zucca e castagne (3), zuppe corroboranti (4). E le verdure? In Lombardia andiamo pazzi per la verza (5). In Toscana, dov...