29giu 2020
La tavola d'autore di Villeroy & Boch
Pranzo in giardino, in ufficio o al parco. Con stile

A ognuno la sua. Colorata, vintage, mix&match, classica, romantica... le mille versioni della mise en place. Parola d'ordine: unica così come colei o colui che la mette in scena ogni giorno. Sì perché anche l'occhio vuole la sua parte e l'atmosfera di gradevolezza mentre si mangia insieme ai propri cari non deve mai mancare. Partendo proprio dai piatti, dai bicchieri, dal centro tavola... e dalla nostra fantasia nell'abbinarli con stile.

La scelta della Redazione per un arredo tavola fresco, in perfetto mood estivo, si è incentrata sui complementi di Villeroy & Boch, brand di lifestyle conosciuto in tutto il mondo.

In terrazzo o nel giardino di casa, per un gustoso brunch domenicale, un cocktail all'imbrunire, una cena romantica a lume di candela o un party attorno al barbecue, piatti fioriti dal design raffinato con le classiche decorazioni a tema Petite Fleur (1) regaleranno bellezza certa al gustoso momento di convivialità. Qualunque esso sia. E per un  tête-à-tête ricercato, irrinunciabile la nuova collezione New Moon (2 - 3), ispirata alla luccicante aura lunare. Una luna crescente sulla bianca porcellana Premium così come gli eleganti bicchieri dal taglio insolitamente trasversale (4). Di buon auspicio come la "promettente" fase lunare. 

Per chi, invece, si gode normalmente il pasto fuori casa, in ufficio o al parco, ecco le tazze, i piatti e le ciotole della collezione To Go (5). Un nome, una promessa per un pranzo à porter bello e pratico. Una volta rientrati a casa, infatti, andranno in lavastoviglie, evitando inutili sprechi. 

 

 

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Finalmente ci siamo! L'agognata libertà (ma sempre con il rispetto delle dovute regole di distanziamento sociale) è arrivata! (1 - 2 - 3)Un periodo buio, inaspettato, sofferto e sopratutto di grandi cambiamenti per cui molte porte si apriranno e altre si chiuderanno per sempre. Ci guardiamo indietro e ci sembra di aver attraversato un sogno con i contorni quasi di un incubo dove alcuni di noi, da ora in poi, rimetteranno in discussione la propria vita e se stessi.Ecco... ora è lecito chiedersi cosa ci rimane del lungo...