04ago 2019
Ischia, Ristorante Guarracino
La raffinata semplicità a tavola

Se disponete di una barca o semplicemente volete vivere un'emozione unica al palato e non solo, programmate una tappa nella splendida isola di Ischia e profittate del favoloso ristorante Guarracino, all'interno del parco termale Castiglione. Io ci sono stata poco tempo fa e vi assicuro che mi sono un pò sentita la Jacqueline Kennedy dei tempi d'oro. Già arrivare via mare per godere della splendida cucina di pesce è un viaggio (1) - anche se breve - incomparabile. Un romantico e piccolo gozzo in legno con barcaiolo accompagna i clienti al ristorante che si affaccia sulla scogliera e che gode di un pontile privato per l'attracco. Di più, praticamente pieds dans l'eau tanto che quando il mare è agitato, il personale deve arretrare i tavoli o addirittura chiudere per mal tempo (2). Sì perché i coperti si sviluppano solo in esterno, sulla magnifica terrazza a livello del mare. Da aprile fino a ottobre, si può accedervi anche da una suggestiva funivia via terra (3). Attenzione però... non aspettatevi una sorta di Beach club dal mood caraibico o simile. Qui l'eleganza e la semplicità sono protagonisti. Tutto, dal decoro ai tavoli in legno dipinti di azzurro (4), dalla capriata sempre in legno con leggere tende bianche in lino, ai piatti in menù, al personale raffinato preparato e discreto, sono un omaggio alla bellezza del Mediterraneo. Niente stona con l'atmosfera naturale che fa da quinta al palcoscenico del Guarracino. Patron di questo gioiello dell'accoglienza campana, Francesco Piacentini (5) ristoratore da sempre, personaggio garbato e di grande cultura gastronomica ci racconta la proposta di pesce (6) con ingredienti freschissimi dove i sapori sono sempre autentici. "Il pescato che portiamo in tavola non ha più di 24 ore. Ragion per cui quando scarseggia, preferiamo non aprire" - spiega ancora Piacentini.

Piatti del golfo, dove vincono per assoluta gradevolezza l'orata sfilettata a crudo o con avocado, la tartare di tonno, la millefoglie d'astice, il fritto soffice come una nuvola. E poi dentici, spigole e ciò che il mare regala in quel momento (7 - 8 - 9).

70 coperti a pranzo e 40 la sera (autoridotti per scelta) per un'offerta che a mezzogiorno, prevede anche un'opzione light lunch, oltre a quella tradizionale in carta, per chi desidera restare più leggero e continuare a godere dei bagni di sole nel primo pomeriggio.

Un rapporto qualità-prezzo decisamente favorevole: per circa 100 euro una sosta gourmet eccellente, in un contesto da favola.

Farsi accarezzare i piedi dal mare mentre si gusta, vista infinito, uno straordinario spaghetto ai ricci? Pensateci....

 

 

 

 

 

 

Telefono : 081 982527

1

2

3

4

5

6

7

8

9

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pioggia, nebbia, freddo, neve. L'inverno, finalmente (1). Almeno dal punto di vista meteorologico perché mentre vi scrivo in realtà siamo ancora nella fase di passaggio autunnale. L'inverno, ufficialmente inizia il 21 dicembre. Ma il tepore casalingo, il clima uggioso e umido, le giornate più corte e sopratutto il Natale che incalza inesorabilmente mi fa venir voglia di cotture lente come il brasato o un sugo che crogioli a lungo. E ancora polenta (2), risotto magari con zucca e castagne (3), zuppe corroboranti (4). E le verdure? In Lombardia andiamo pazzi per la verza (5). In Toscana, dov...