11mar 2020
Firenze - Quando la Fiorentina chiama...
Da I'Tuscani la carne è un atto di eccellenza

Siamo a pochi passi da Piazza del Duomo. Qui, un locale "tutto carne" conferma la tendenza di successo di una ristorazione a tema dove l'offerta è di altissima qualità. Stiamo parlando del ristorante I'Tuscani (Via Dante Alighieri, 18) le cui proposte in carta sono un vero inno alla memoria toscana: dalla Chianina alla pregiata Maremmana fino alla squisita Pisana (1). Appena varcata la soglia del bel locale si è accolti da molto legno a riscaldare l'ambiente, per 80 coperti dove predomina un mood piacevolmente rustico ma con stile. 

Si respira un'atmosfera di convivialità: il cliente "carnivoro" è gratificato da un buon rapporto qualità/prezzo, considerata la materia prima solo da piccoli e ricercati fornitori locali. Nei tagli migliori e più succulenti, frollata, cruda tartare o sulla griglia, le diverse prelibatezze "rosse", infatti, sono "il frutto di una meticolosa selezione del meglio che il comprensorio toscano ci può offrire" - ci ha raccontato David Dubois, patron e socio insieme a Enrico Burberi. Una filosofia di cucina che, per una volta, pone al centro il prodotto "stellato" e non solo la figura dello chef (2 - 3 - 4).  Una cernita ferrea e rigorosa che vale altresì per le verdure, i salumi e i formaggi, spesso identificati con la sigla P.A.T. (Presidio Alimentare Tradizionale) e scelti dal ristorante anche con il lodevole intento di sostenere e tutelare l'impegno di tutti quei produttori che fanno della gastronomia toscana e italiana un autentico vanto.  Ma non finisce qui... parlando ancora di fornitori, leitmotiv della policy aziendale è l'“acquisto etico”: modalità di approvvigionamento improntata verso la selezione di prodotti che siano sostenibili e realizzati senza danneggiare l’ambiente e le comunità.

Ed ecco imperdibile il must trasversale per antonomasia e cioè la bistecca alla fiorentina di Chianina Igp. Certamente il piatto più gettonato. Piace a tutti: uomini d'affari, signore griffate, ragazzi. "Il target medio del nostro locale è piuttosto ampio, da noi vengono giovani coppie ma anche tavolate di amici over 50 e naturalmente, molti stranieri alla ricerca di un'esperienza memorabile" - ha continuato sempre Dubois. Va detto che il locale è aperto tutti i giorni dalle 12:00 alle 23:00, diventando occasione perfetta per gruppi di amici bon vivant.

Il menù di I'Tuscani è equilibrato, senza essere smisurato: un'opzione intelligente per evitare che alcune portate restino "sulla carta", invendute. Non è banale saper concentrare l'offerta in poche voci certe e non desuete, capaci di cogliere il desiderio latente di chi si siede al tavolo. E infine Bacco, compagno "affezionato" di un'appagante fetta di manzo: la carta dei vini è prevalentemente di rossi ma non mancano anche degli straordinari rosati come il Gran Cuvé Brut Rosé (5) della Tenuta Buonamico, di Montercalo di Lucca. Vera poesia al palato.  

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che colore sei? Anche se l'autunno vira su cromie come il marrone, l'arancione o il verde scuro, la Redazione ha votato all'unanimità per il rosa (1). Sì, proprio lui, emblema del romanticismo, della dolcezza, della femminilità, dello slow living. Ma il rosa è anche la tinta principe di quel nettare di Bacco particolarmente glamour e amato (non solo dalle donne) per il suo coté spesso fresco e fruttato, perfetto per accompagnare pietanze light come il pesce o come aperitiv...