23nov 2018
Firenze - Natale 2018: al via CONTEMPORANEAMENTE
Dal 1 dicembre la grandiosa kermesse d'Oltrarno

Tutto pronto per la grande inaugurazione della VIII edizione di CONTEMPORANEAMENTE, arte design artigianato e cultura contemporanea, che animerà Firenze dal 1 al 24 dicembre 2018 in via Maggio e dintorni in cui saranno protagoniste oltre cinquanta realtà dell’Oltrarno, tra gallerie antiquarie, gallerie di arte contemporanea, luoghi dedicati alla conservazione dei mestieri d’arte e botteghe, con incontri e mostre, laboratori artigianali per grandi e piccini, musica e visite agli artigiani, degustazioni, presentazioni e molto altro ancora.

Moltissimi gli appuntamenti in programma per questa zona tra le più affascinanti del capoluogo. Così per esempio all’Istituto dè Bardi nella biblioteca, in scena la mostra FRACTURE con le creazioni realizzate dagli studenti di LAO - Le Arti Orafe Jewellery School - da frammenti in porcellana della Manifattura Richard Ginori (3 - Gabrielle De Sa Veras - Collana argento rame e porcellana). Successivamente i gioielli verranno battuti all’asta e il totale ricavato verrà donato agli mici di Doccia per contribuire alla raccolta fondi a favore del Museo di Doccia. E poi installazione site-specific "Italian Roots", a tema emigrazione, realizzata dall’artista Anna Corcione che proporrà anche la performance sonora "La mia Casa" nel suo studio di via Maggio (4), alla mostra ZHANG HUAN IN FLORENCE presso la Tethys Gallery con un allestimento multimediale, bozzetti inediti d’artista ed una serie di fotografie di grande formato con gli scatti realizzati da Guido Cozzi che riporteranno il visitatore nell’atmosfera di Palazzo Vecchio e Forte Belvedere. E ancora in via Maggio INSTALLAZIONI-HANDS4WORK per CONTEMPORANEAMENTE, un percorso di installazioni di scrittura creativa nei negozi e nelle gallerie della via e Sdrucciolo de Pitti, realizzato con gli studenti del Liceo Artistico di Porta Romana e Sesto Fiorentino in collaborazione con IED Firenze e Associazione Culturale Wimbledon (Frida Querida, She, Your Place In Florence, Giulia Materia, Camilla Pistolesi, Atelier Orafo, Gusta Pizza, Dimore Fiorentine, Gherardo Degli Albizzi, Cartavetra, Sandro Morelli, Extremida, Dexter).
La strada sarà inoltre meta per workshop (5), laboratori dal vivo (6 - Istituto de Bardi - Laboratorio di cesteria), degustazioni, eventi e incontri tra i quali la conferenza di Roberto Casamonti sulla sua collezione a Palazzo Bartolini Salimbeni (7). Ma quest'edizione presenta un ulteriore upgrade... Saranno coinvolte infatti, molte altre strade del quartiere e nuove collaborazioni con le realtà di riferimento del territorio da Piazza Frescobaldi con la mostra Colore dedicata agli anni Cinquanta presso Leopoldo Antichità, a via Santo Spirito con l’installazione sonora e olfattiva itinerante di Marina Calamai, da via della Chiesa con la performance di Katia Giuliani "N’importe quoi", a via del Ronco con quella di Francesca Procopio, da piazza del Carmine con il Mercato natalizio a via Romana con i laboratori e le creazioni di Anomisa Boutique.
E, naturalmente, le aperture straordinarie, le presentazioni e gli eventi a cura del CCN dei Serragli per tutto il mese di dicembre.

CONTEMPORANEAMENTE è realizzata da Associazione via Maggio, OmA-Osservatorio Mestieri d’Arte, LAO Le Arti Orafe Jewellery School, Fondazione Istituto dei Bardi con la collaborazione di CNA Firenze e Confartigianato imprese Firenze.

Il programma completo su:

1

2

3

4

5

6

7

Photo Credits

Photo 4 : Francesca Procopio

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che settembre strano, quante volte ve lo siete detti? Il mantra di tutti (credo) è e continua ad essere la parola "ripresa", la tanto citata ripartenza a cui ognuno di noi crede in modo diverso. Di certo c'è l'incerto, per usare un ossimoro. Sono tante le domande ancora senza risposta. Covid questo sconosciuto, come evolverà? Come sarà la scuola? E la "lotta alle classi pollaio"? Il sistema Paese riuscirà a reggere il collasso economico in atto? Come riprenderanno i grandi eventi tipo il Salone del Mobile o