22ott 2019
Firenze - God Save The Wine: eccellenze di Bacco e alta cucina
Masterclass, abbinamenti e un party conclusivo

Giovedì 24 ottobre dalle ore 19.30 va in scena God Save The Wine nei suggestivi spazi di Florence Out Of Ordinary, poliedrico ristorante e cocktail bar. L’evento ormai noto da anni, fa incontrare wine addicted e produttori di Bacco nelle location più esclusive di Firenze e di altre città d’Italia (1 - 2). I numeri previsti? Oltre 50 etichette, 10 piatti d’autore, 15 produttori, 1 masterclass con vista sullo skyline di Firenze per carpire i segreti dell’abbinamento tra vino e cibo.

Ma vediamo cosa contempla la serata gourmet…

Un raro Prosecco a dosaggio zero, il Brunello di Montalcino 2015 in anteprima, un Merlot toscano di nuova generazione: grandi vini e alta cucina e più di 200 i partecipanti attesi, per trasformare la più classica degustazione in un vero e proprio party

In onore allo speciale menu (3) studiato dallo chef Fabio Barbaglini (4) - di cui abbiamo già parlato il 9 dicembre 2018 QUI - l’evento sarà preceduto da una esclusiva masterclass a cura del sommelier Andrea Gori, direttore artistico del festival God Save The Wine promosso dalla rivista Firenze Spettacolo in collaborazione con PromoWine. L’incontro, riservato a 20 persone, si terrà all’interno dello Skybar al sesto piano, con spettacolare vista sulla Cupola del Duomo a partire dalle ore 18.30. 

Nel menu studiato dallo chef per giocare con gli abbinamenti: spalla di maiale cotta al naturale con cipolla rossa e capperi, coscia di Chianina battuta e condita all’orientale, con emulsione all’olivello spinoso e fichi, gorgonzola al cucchiaio con sedano e pistacchi, riso alla zucca con porri e robiola, baccalà cotto in olio con il suo brodetto e ortaggi d’autunno, pomodoro in conserva condito con olive, pane ed erbe, uovo con crema di capra fresca, passatina di zucca, olio, semi e riduzione di zucca, legumi e radici in brodetto di funghi e cren, panna cotta al limone con composta di olio e pompelmo e scorze candite, acqua e cioccolato con cacomela infuso alla melissa e zenzero candito.

Tra i protagonisti della masterclass alcune particolari etichette in degustazione durante la serata, tra cui: Bolé Nove Bolle Romagna Doc Spumante, denominazione di recente costituzione, Audax Zero.3 Valdobbiadene Docg, raro esempio di Prosecco a dosaggio zero, il Brunello di Montalcino Castello Tricerchi 2015 in anteprima, il Merlot 2016 di Torre a Cona, il Cabernet Franc in purezza di Vignamaggio, il Vinsanto Occhio di Pernice di Poggio Bonelli con oltre 10 anni di affinamento. In degustazione diverse cantine del territorio toscano, bollicine italiane e grandi rossi, da scoprire attraverso i racconti in viva voce dei produttori stessi. 

Ingresso 35 euro tutto compreso.

 

Info e prenotazioni:

Telefono : 055 212911

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pioggia, nebbia, freddo, neve. L'inverno, finalmente (1). Almeno dal punto di vista meteorologico perché mentre vi scrivo in realtà siamo ancora nella fase di passaggio autunnale. L'inverno, ufficialmente inizia il 21 dicembre. Ma il tepore casalingo, il clima uggioso e umido, le giornate più corte e sopratutto il Natale che incalza inesorabilmente mi fa venir voglia di cotture lente come il brasato o un sugo che crogioli a lungo. E ancora polenta (2), risotto magari con zucca e castagne (3), zuppe corroboranti (4). E le verdure? In Lombardia andiamo pazzi per la verza (5). In Toscana, dov...