26gen 2020
Firenze - Giovani Chef in gara
Il premio per il Miglior allievo di Toscana

Piccoli chef crescono. Grande evento per premiare il miglior allievo degli istituti alberghieri della Toscana, ossia lo studente con tutte le carte in tavola per diventare uno dei talenti della cucina made in Tuscany del prossimo futuro (1 - 2). La nomina del “Miglior allievo di Toscana”, prevista per il prossimo lunedì 27, prevede una selezione tra i ragazzi di ben 17 scuole di tutta la regione (2). Chef, giornalisti e docenti, si ritroveranno, infatti, all’istituto Saffi del capoluogo per assaggiare ed esaminare i piatti dei concorrenti. Sancito il numero uno del concorso gourmet, già il 15 febbraio inizieranno le prime sfide per il vincitore in carica con i campionati nazionali di cucina che si terranno a Rimini. “Con il concorso per il Miglior allievo di Toscana – spiega il presidente dell’Unione Regionale dei Cuochi Toscani, Roberto Lodovichi – vogliamo valorizzare i giovani motivandoli e sostenendoli nell’ingresso nel mondo del lavoro”. Rispetto agli esordi, grazie anche al coordinamento del docente Shady Hasbun il concorso si è via via ampliato, arrivando a coinvolgere in maniera capillare sempre più istituti alberghieri e rendendo la finale stessa del concorso itinerante nelle diverse sedi. Quest’anno i candidati arrivano infatti da 17 strutture: I.P.A. “F. Martini” - Montecatini  Terme (PT), I.I.S.  “Pellegrino  Artusi” Chianciano Terme (SI), I.S.I. “F.lli Pieroni” Barga (LU), Istituto Omnicomprensivo “Fanfani – Camaiti” Caprese Michelangelo (AR), I.P.S.S.E.O.A. “Aurelio Saffi” Firenze, I.S.I.S  “E. Mattei” Rosignano Solvay (LI), I.P.S.S.A.R.  “F. Datini” Prato, I.S.I. “G.Marconi” Serravezza (LU), I.P.S.A.R.  “G. Matteotti” Pisa, I.T.C.G. “F. Niccolini” Volterra (PI), I.P.S.S.E.O.A  “G. Minuto” Marina di Massa (MS), I.S.I.S. “Leopoldo II di Lorena” Grosseto, I.S.I.S. “G. Vasari” Figline Valdarno (FI), I.S.I.S. “A Vegni” Cortona (AR), I.S.I.S.S. “F. Enriques” Castelfiorentino (FI), I.I.S. “B. Lotti” Massa Marittima (GR), I.I.S. “A. Pacinotti” Bagnone (MS).

I giurati di questa edizione sono Filippo Saporito (chef della Leggenda dei Frati, 1 stella Michelin), Antonio Morelli (presidente dell’Associazione Cuochi di Massa Carrara), Luca Lischi (Regione Toscana), Daniela Mugnai (Vetrina Toscana), Marco Gemelli (giornalista) e Francesca Lascialfari (dirigente scolastico dell’Istituto Saffi). Davanti ai loro occhi, nell’arco dell’intera mattinata gli studenti dovranno realizzare un piatto partendo da una rosa di referenze  fornite dai partner di URCT: Consorzio del Pecorino Toscano DOP, Consorzio Finocchiona IGP, Consorzio Prosciutto Toscano DOP, Consorzio olio Toscano IGP e Consorzio del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale oltre a Mukki, Boscovivo Tartufi e Giotto Fanti che, assieme al paniere dei prodotti  toscani Dop e Igp, fanno parte degli alimenti indicati nel regolamento al quale gli studenti si sono dovuti attenere. Si tratta di una selezione che si attiene in tutto e per tutto ai parametri delle competizioni nazionali proprio per avviare i ragazzi a questo mondo. 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

2020. Punto a capo. Si rincomincia, si svolta. Cosa ci aspettiamo? Un anno ricco di novità, di tendenze originali e inaspettate, di orizzonti tutti da scoprire, di linguaggi inediti dove la diversità sia una costante, ovunque e comunque (1). Questo è ciò che immaginiamo e che racconteremo, curiosi come sempre, variando la prospettiva in ogni momento, cercando di cogliere i germi, più o meno evidenti, del domani che verrà. E se volessimo indicare in una parola l'unico vero proposito da perseguire? No waste, due parole in realtà per non dimenticare l...