15ott 2020
Firenze - Dove festeggiare Halloween 2020?
Al Brunelleschi Hotel, tra fantasmi d'autrefois e antichi misteri

La notte delle zucche è ormai alle porte (1). Un evento sempre molto atteso da grandi e piccini anche se quest'anno con ovvie restrizioni per l'emergenza sanitaria. Ma dove andare per godere dell'atmosfera magica tra noir e divertimento in compagnia di "streghe e fantasmi"? Firenze, ça va sans dire! Cosa c'è di meglio della magnifica capitale del rinascimento che, per secoli, ha ospitato poeti e grandi artisti tra le mura dei suoi palazzi storici? Per non parlare di amori contrastati e antiche congiure...

Un'ottima location dove soggiornare è l'elegantissimo Brunelleschi Hotel (2 - 3) che, per l'occasione, propone un pacchetto dedicato alla vigilia di Ognissanti, alla scoperta di miti e leggende. Vari e blasonati personaggi misteriosi della città del giglio da incontrare, complice la fantasia, di certo non mancano. C’è la bellissima Ginevra degli Almieri, il fantasma di una giovane donna del 1400. Poco più in là, tra le mura di Palazzo Vecchio, si aggira il temutissimo guerriero Baldaccio D’Anghiari, colpito a tradimento e gettato dalla finestra. Il suo corpo fu trascinato in piazza della Signoria dove venne decapitato e lasciato come monito per i fiorentini. Si racconta che il suo fantasma, immortalato addirittura in alcune fotografie, sia ancora in cerca di vendetta. E mentre si passeggia lì attorno c’è qualcuno che in silenzio osserva dall’alto: è il misterioso busto in pietra raffigurante una donna, soprannominata dai cittadini la Berta, collocata sulla torre campanaria della chiesa di Santa Maria Maggiore. Secondo un’antica leggenda fu vittima di una maledizione lanciata dallo scienziato Cecco D’Ascoli, condannato al rogo per stregoneria. Le storie di questi personaggi si intrecciano a pochi metri uno dall’altro nei pressi di una torre bizantina (4), cuore antico del Brunelleschi Hotel. In occasione della notte di Halloween l’albergo ha pensato ad un’offerta speciale per gli amanti del brivido che vorranno incontrare questi fantasmi, coccolati però da numerosi servizi in camere confortevoli e dallo stile raffinato.

 

Ma vediamola l'offerta “Halloween 2020 a Firenze”...

Il pacchetto comprende: un pernottamento in camera o suite a scelta (5) e prima colazione. Inclusi anche il Wi-Fi, acqua in camera per l’intera durata del soggiorno con il servizio di couverture serale e l’utilizzo dell’Area Fitness. Lo staff sarà lieto di omaggiare gli ospiti con una golosissima tazza di cioccolata calda e torta al cioccolato dello Chef presso il Tower Bar.

Prezzo del pacchetto a partire da Euro 277.00 in camera Deluxe a notte.

Valido dal 27 ottobre al 3 novembre 2020.

Al pacchetto per il ponte di Ognissanti è possibile aggiungere la cena di Halloween (Euro 59,00 a persona, vini inclusi). Il menu per la sera del 31 ottobre è stato realizzato dallo Chef Rocco De Santis all’Osteria Pagliazza. Richiesta prenotazione per minimo 2 persone.

 

Menù di Halloween (6) firmato dallo Chef Rocco De Santis

Prosecco Valdo Doc Extra Dry 100% Glera

Salmone marinato e Yogurt greco

Insalata di Baccalà norvegese, Verdure all’agrodolce

Ribes di Bosco e Maionese all’Aglio

Risotto al Cavolo nero, Lardo di Colonnata, Pecorino di Fossa e Limone

Pollo croccante, Topinambur fumé,

Carciofo arrostito e ristretto al profumo di Ginepro

Tartelletta agli Agrumi, Miele, Zucca e Salsa al Caramello

Saranno serviti in abbinamento i vini:

Prosecco di Valdobbiadene Doc Extra Dry

Valdo, Veneto

100% Glera

Casalvento Chianti D.O.C.G. 2018

Casalvento, Toscana

80% Sangiovese, 8% Canaiolo, 7% Merlot, 5% Malvasia

Acqua minerale naturale e frizzante

Caffè

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Eccoci scivolati anche un pò bruscamente nel fresco autunnale (1), quello che "chiama" il tepore di indumenti più pesanti o il fuoco acceso di un camino. Ritornano riti domestici come il cambio di stagione del guardaroba o la messa a dimora delle piante "non rustiche".  E poi c'è il food che come ogni fase dell'anno si veste di connotati diversi: l'uva sale alla ribalta, insieme al delizioso caco. E che dire dei funghi? Dai finferli, agli ovoli, ai porcini (2). Le castagne e le zucche per vellutate saporite e corroboranti (3). Se siete dei cultori dell'insalata, eb...