03lug 2019
Essere chef tra le mura di casa con gli strumenti giusti
Il nuovo piano a induzione Cx Full Induction

E' proprio il caso di dirlo, l'ambiente cucina è oggi più che mai un vero palcoscenico dove raccontare e raccontarsi attraverso l'elemento cibo. Come tale quindi e in virtù di una fantasia ai fornelli sempre più fervida, ecco che la tecnologia, sempre con un occhi di riguardo al design, acquisisce maggior intelligenza e versatilità (1 - 2). Un'esempio fra tutti? Il Piano Cx Full Induction di Gaggenau (3), un vero gioiello che accoglie fino a sei pentole e dona grande comfort e libertà di movimento. Una sola superficie consente le cotture più complesse ed elaborate grazie a speciali microinduttori posizionati sotto la lastra di vetroceramica – 48 nel modello da 80 cm e 56 in quello da 90 cm – in grado di riconoscere e riscaldare ogni tipo di supporto vi sia appoggiato. Un sofisticato cervello elettronico legge, tramite il piano, posizione, forma, dimensione e inclinazione della pentola, in aggiunta ad un preciso controllo delle impostazioni e della potenza attraverso un display TFT touch control semplice ed intuitivo.

Che dire? Improvvisarsi chef tra le mura domestiche diventa quasi un "divertissement" grazie ai principi tecnici del mondo della ristorazione. 'Cottura professionale' e 'cottura dinamica', infatti, sono funzionalità di cui Cx Full Induction è dotato, diviso nelle tre sezioni di potenza preimpostate alta, media e bassa: esattamente come nelle cucine professionali, dove si lavora a ritmo serrato, si fa rapida la gestualità spostando semplicemente la pentola tra le diverse aree di potenza senza bisogno di interagire con il pannello di controllo.

Il tutto condito da un'estetica niente male. Due le varianti: a filo, per una pulizia formale amplificata, o in appoggio sul piano di lavoro, sobrio e raffinato.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

In questi giorni caldi di agosto mi sono imbattuta in uno di quegli immensi Garden center che offrono soluzioni di ogni tipo per un giardinaggio prêt-à-porter. Veloce, spesso elementare: una sorta di giardinaggio "pigro" dove il nuovo giardiniere preferisce il colpo d'occhio, l'estetica, trapianti ossessivi a discapito di tempi, innesti, semina accurata, pazienza (1)...

Ma che ne è di ciò che mia madre mi ha sempre ripetuto? E cioè che mettere le mani nella terra crea una benefica dipendenza, tale da non poterne più fare a meno? (2...