26ago 2020
E la vacanza se ne va, tra colazioni al sacco e barbecue in giardino
I prodotti tipici sempre in cima alla lista della spesa

Un'estate tutta made in Italy, con ferie più brevi (1), meno lontane e dedicate soprattutto al relax familiare, preferibilmente nelle seconde case di proprietà o da parenti e amici o ancora in affitto (2). Per non parlare dei "gettonatissimi" camper, un vero ritorno agli anni '80.

Così Coldiretti ritrae le vacanze 2020 degli italiani che stanno volgendo al termine, caratterizzate da inevitabili soluzioni casalinghe anche a tavola: pranzi al sacco "mon amour" in spiaggia o sotto le fresche frasche in montagna, tra insalate di riso e capresi di mozzarella e pomodoro.

E poi lui, il barbecue, americano nel DNA, da tempo naturalizzato italiano è stato protagonista indiscusso di quest'agosto all'insegna del "domestico" e del distanziamento sociale, regalando croccanti pizze, pesce, crostacei e molluschi (3 - 4: il barbecue a gas Genesis di Weber).

Nel giardino di casa come nelle cucine dei grandi chef con la complicità di preziosi accessori per la riuscita impeccabile della versione estiva della Parmigiana di melanzane. Chi di voi non ha "grattato" a fiumi il Parmigiano o altri formaggi a pasta dura? O il cioccolato, lo zenzero e le noci moscate? (5: la grattugia Zester nei colori limited edition).

Fine delle vacanze, dunque, ma nonostante la crisi economica dovuta alla Pandemia che ha minato - e continua a farlo - il portafoglio di tutti, la ricerca dei prodotti tipici si è dimostrata, durante la pausa estiva, una costante da nord a sud. Lo sostiene sempre la Coldiretti.

Facile da immaginare, abbiamo il primato dell’agricoltura più green d’Europa con 305 specialità ad indicazione geografica riconosciute a livello comunitario e 524 vini Dop/Igp, 5155 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola...

Scusate se è poco.

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Eccoci scivolati anche un pò bruscamente nel fresco autunnale (1), quello che "chiama" il tepore di indumenti più pesanti o il fuoco acceso di un camino. Ritornano riti domestici come il cambio di stagione del guardaroba o la messa a dimora delle piante "non rustiche".  E poi c'è il food che come ogni fase dell'anno si veste di connotati diversi: l'uva sale alla ribalta, insieme al delizioso caco. E che dire dei funghi? Dai finferli, agli ovoli, ai porcini (2). Le castagne e le zucche per vellutate saporite e corroboranti (3). Se siete dei cultori dell'insalata, eb...