09lug 2020
Distilleria Pisoni - La magia dell'alta collina in un bicchiere
Il liquore al mirtillo e la grappa barricata

Una storica distilleria nella Valle dei Laghi in Trentino. Parte da lì l'avventura - esattamente dal 1852 - della Maison Pisoni, realtà conosciuta nel mondo per la produzione di distillati e Trentodoc (1 - 2 - 3). Le condizioni climatiche del luogo così come l’altitudine dei vigneti, situati tra i 300 e i 500 m s.l.m., e la prossimità di laghi e vette montane, permettono l’alternarsi di forti escursioni termiche e generano prodotti del territorio di grande qualità e carattere. E poiché siamo nel periodo estivo, non si può non citare piante spontanee del sottobosco come il mirtillo perfetto per la creazione di gradevoli liquori fruttati. Ebbene, l'azienda annovera un liquore tradizionale delle Dolomiti e del Trentino al Mirtillo (4), rigorosamente da bacche colte dai cespugli selvatici di alta montagna, poste poi in infusione per alcuni mesi in finissima grappa della zona. Una sorta di "pratica alchemica" per meglio esaltare le caratteristiche del mirtillo stesso. Di colore rosso rubino, il liquore colpisce anche per l'elegante bottiglia che ricorda le immagini degli antichi erbari custodi di un sapere autentico. Ma è il contenuto a convincere: dolce e leggermente acidulo proprio come il frutto, il primo sorso è la "verità" detta da subito, inaspettata, decisa. Un sapore rassicurante, fresco le cui note dolci e delicate delle preziose perle nere ricche di innumerevoli proprietà nutrizionali raccontano di sentieri, passeggiate e soste in baita.

Con ghiaccio, a temperatura ambiente oppure miscelato con una base più secca per fantasiosi cocktail, il liquore al mirtillo Pisoni si presta altresì a contaminazioni forse più azzardate (i puristi non me ne vogliano) ma tipiche di un pubblico femminile o più giovane: abbinato, cioé, all'acqua tonica in una giornata calda di agosto.    

Dal rosso all'ambra, il passo è breve. Almeno lo è per la distilleria made in Trentino che oltre al liquore produce anche una Grappa Barricata di Gewürztraminer (5) dalla palette aromatica elegante. Di più... morbida e vellutata con avvolgenti note di vaniglia, frutta secca e miele. Complessa e ricca di sfumature viene fatta distillare in storici alambicchi in rame e successivamente invecchiare per l’affinamento (circa 3 anni) in barrique di rovere francese di media tostatura, in parte nuove e in parte già utilizzate per ospitare vino bianco. 

Pura con cioccolato fondente o sigari oppure come ingrediente per la mixology o, secondo le nuove tendenze di consumo, in cucina in accompagnamento a suggestioni ad hoc, si presta a un target oggi più trasversale. Per abbinamenti inediti. Da scoprire in ambienti sensoriali sempre diversi.

 

Insignita del prestigioso Tridente dall’Istituto di Tutela Grappa del Trentino, la Grappa Barricata di Gewürztraminer rappresenta una delle grappe della linea Barricate Pisoni insieme alla grappa Barricata di Moscato, d’Amarone, di Teroldego, alla Barricata Schweizer, alla Barricata Stravecchia e infine alla Grappa Clessidra (invecchiata 10 anni).

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Il tempo per ripensare alle nostre vite è arrivato. Per forza, per scelta e magari anche per fortuna. Il nostro modo di spostarci, di consumare, di trascorrere le vacanze, di fare shopping. E, naturalmente, di rivedere casa, unico vero rifugio in un futuro ancora molto incerto. Vince la semplicità, la convivialità, la sicurezza, l'utile e meno il dilettevole o il superfluo. Così al via le ferie vicino a dove abitiamo: Il 93% degli italiani durante l’estate 2020 sceglierà come meta l’Italia, la percentuale più eleva...