12lug 2020
Chianti Chic - Relais Villa Olmo
Fascino naturale, buon cibo e vini straordinari

In una posizione defilata e tranquilla a poco più di un quarto d'ora da Firenze, spicca un riferimento di grande valore per la clientela del mercato gourmet e non solo.

Siamo sulle colline dell'Impruneta e da giugno ha riaperto il Diadema wine bar & Restaurant di Relais Villa Olmo, che oltre a godere di una favorevole posizione collinare con panorama mozzafiato (1), propone un menù raffinato firmato dall'Executive Chef fiorentino Alessio Leporatti (2), composto da piatti che partono dalla tradizione toscana per essere rivisitati in chiave più contemporanea. Pochi ingredienti di qualità stagionali eccellenti per portate leggere e delicate dove i sapori non si sovrastano ma accentuano profumi di matrice locale. Complice un orto terrazzato (3) antistante la struttura, ricco e foriero di molte verdure e fiori edibili al servizio della creatività dello chef e della sua brigata. Ci siamo concessi un "viaggio" attraverso alcune delle preparazioni più interessanti del locale dove un "boccone" di benvenuto rappresentato dalla pappa al pomodoro secondo Leporatti ci ha subito stupito per la gradevolezza indiscussa al palato. E se il buongiorno si vede dal mattino, ecco che anche il seguito è stato un crescendo di buone sorprese. Dallo straordinario risotto (parola di meneghina doc) mantecato al fagiano con mandorle tostate e tartufo nero estivo (4), ai Cannelloni di pasta fresca, al ripieno di Gambero rosso di Mazara del Vallo con crema di patata al profumo di limone e zafferano (5). I secondi, da scegliere tra creature di terra e di mare; certamente imperdibile il filetto di San Pietro con melanzana perlina arrostita e gocce di salsa Lemon Curd. Coté terra il piccione con spinaci freschi, tortino di patate, nocciole tostate e salsa di amarene conquista per la sua morbidezza ed eleganza gustativa. Parlando sempre di cucina, oltre alla possibilità di godere di un pranzo sano e una cena prelibata con una carta più ampia, c'è anche il menù All-Day-Dining con una selezione di piatti possibilmente a Km zero e il Pool Menù servito in piscina. Sì perché, un'altra chicca della struttura è certamente la piscina con vista sul Chianti per trascorrere ore in relax magari dopo il pranzo o per sorseggiare al tramonto un drink con assaggi a sorpresa dello chef.

E poi ci sono i vini memorabili prodotti dall’azienda, come il fresco Damare Rosé (100% Sangiovese) e il SuperTuscan Damare Rosso (60% Syrah, 20% Cabernet Sauvignon, 10% Merlot, 10% Petit Verdot), rotondissimo, tannino levigato (6), entrambi vera magia della vendemmia made in Tuscany che, in tempi pre - Covid, attiravano decine e decine di americani a vivere esperienze sensoriali di Bacco uniche e irripetibili. Ancora... la linea Diadema, il Diadema con etichetta Swarovski da rigorosa selezione di Sangiovese, Merlot e Petit Verdot, molto glamour, ideale per il settore regalistica. Ottimo anche "Inprunetis", ultima creazione della Cantina, Sangiovese in purezza, vino autentico invecchiato in giare di terracotta, vero fiore all'occhiello dell'azienda che ne va particolarmente fiera proprio per l'immenso successo riscosso appena messo sul mercato.

Parlando del Reais dove l'ospite è accolto come se fosse a casa sua con standard qualitativi tra i migliori in circolazione, in un contesto bucolico come pochi, oltre ad essere tappa ideale per un weekend o per chi si muove per affari ma vuole rilassarsi, ora si presta anche per un day use. Come? Mettendo a disposizione del pubblico una delle ville a singoli nuclei familiari (7) per trascorrere in totale autonomia e tranquillità una giornata fuori porta sulle colline tra le più affascinanti d'Italia. Per chi, invece, non può fare a meno dell'avventura e della scoperta, un tour tra le vigne o un Chianti Safari in fuoristrada o in Vespa, sono alcune della altre opzioni esperienziali offerte dalla maison toscana.

Insomma, uno stile unico, sia nella gestione del relais, sia in quella delle vigne; un approccio chic alla campagna che testimonia serietà e impegno appassionato, tutti plus alla base di un nuovo inizio: forse nulla sarà più come prima, ma perché non sperare sia meglio?

 

Telefono : 055.23.11.311

1

2

3

4

5

6

7

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Eccoci scivolati anche un pò bruscamente nel fresco autunnale (1), quello che "chiama" il tepore di indumenti più pesanti o il fuoco acceso di un camino. Ritornano riti domestici come il cambio di stagione del guardaroba o la messa a dimora delle piante "non rustiche".  E poi c'è il food che come ogni fase dell'anno si veste di connotati diversi: l'uva sale alla ribalta, insieme al delizioso caco. E che dire dei funghi? Dai finferli, agli ovoli, ai porcini (2). Le castagne e le zucche per vellutate saporite e corroboranti (3). Se siete dei cultori dell'insalata, eb...