24feb 2020
Berlino - Metti 4 chef italiani oltralpe...
Un trionfo di piatti tipici del made in Italy

Dell'inviata Sara Sanna.

Una delegazione di chef composta dal cagliaritano Marcello Putzu, dal romano Igor Ferri, dal genovese Marco Pedemonte e dell'eoliano trapiantato a Piacenza Demetrio De Salvatore, tutti facenti parte del gruppo "Chef e Artisti" è approdata pochi giorni fa in quel di Berlino. La golosa équipe ha fatto tappa al ristorante Matchpoint del nostro connazionale Francesco Bovino per dar sfoggio a vere e proprie performance ai fornelli volte a far conoscere alcune ricette tipiche del Bel Paese. Tre gli eventi di grande successo: una cena di cucina tradizionale con antipasto misto all'italiana, lasagne alla bolognese e tiramisù. Un'altra sempre di cucina regionale con diverse suggestioni tipiche delle regioni di provenienza degli Chef. Tra queste il Lazio con un sorprendente supplì, la Sicilia con la caponata, la Liguria con le immancabili trofie al pesto, il Piemonte con il brasato e la Sardegna con la seadas. Infine la terza serata di Cucina gourmet, con un menù degustazione di ben 8 portate. Protagonisti indiscussi ingredienti vari di qualità, lavorati con maestria impeccabile come le lenticchie beluga, ceci e semola della Antica Casa Cavalier Spanu di Giuseppe Carmelo Masala di Villanovaforru, i capperi della Italiana Capers Sud S.r.l. di Lipari etc.

I tre viaggi al palato e non solo... sono stati coordinati dall'avvocato cagliaritano Francesca Curreli, amministratrice del gruppo "Chef e Artisti" e cuoca per passione. Un vero successo culminato con uno show cooking di fronte a un nutrito pubblico di curiosi e food addicted del made in Italy più autentico. Un'esperienza multisensoriale, di carattere internazionale. Un format che si ripeterà molto presto. 

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che colore sei? Anche se l'autunno vira su cromie come il marrone, l'arancione o il verde scuro, la Redazione ha votato all'unanimità per il rosa (1). Sì, proprio lui, emblema del romanticismo, della dolcezza, della femminilità, dello slow living. Ma il rosa è anche la tinta principe di quel nettare di Bacco particolarmente glamour e amato (non solo dalle donne) per il suo coté spesso fresco e fruttato, perfetto per accompagnare pietanze light come il pesce o come aperitiv...