19ott 2018
Arredare casa con il design scandinavo
Spunti e idee dall'ultimo Salone del Mobile di Milano

Attimi di vita quotidiana in una casa scandinava innovativa e contemporanea: qui la creatività è più che mai simbolo di modernità (1).

Un vento di entusiasmo verso il grande Nord. Ma a casa nostra. Si sa, La Scandinavia è un vero geyser in movimento che da sempre "sputa" talenti e oggetti iconici perenni.
Penso alla Egg Chair di Arne Jacobsen (1902 - 1971) o alla mitica Panton chair (vitra) di Verner Panton (1926 - 1998), per citare solo alcuni degli oggetti d'arredo simbolo di tutti i tempi.
Naturalmente, quando si parla di design scandinavo, il pensiero corre veloce al gigante svedese dell’arredo Ikea, quintessenza della democrazia. Una vera scuola di pensiero in stile minimal e dai colori naturali che è entrata in tutte le case del mondo. Anche le più blasonate.
Continuando, poi verso il sud della Svezia, in particolare a Småland e Skåne, vi sono alcuni tra i più importanti interior designer e produttori di mobili. La ragione è semplice: l'abbondanza di foreste e acqua favorisce lo sviluppo dell'industria del mobile e di quella del vetro.
E ora? Il design nordico svedese, danese e finlandese continua a mietere successi, a essere protagonista di tendenze, di appuntamenti internazionali e di scelte di creativi illuminati con i loro marchi migliori.
All'ultimo Salone del Mobile milanese, nel cuore di Brera Design District, per esempio, il nostro focus è stato proprio su un gruppo giovane di nuovi designer scandinavi, che forti di un mix & match di influenze da tutto il mondo, ha saputo inventare delle soluzioni decisamente uniche (2 - 3 - 4). Bellissime. Ma abbiamo anche incontrato numerose aziende svedesi di design Källemo, Lammhults e Asplund insieme a molte altre della grande tradizione dell’arredo come Gemla e Tre Sekel (5 - 6). E poi Falu Rödfärg, che da più di 250 anni fornisce i pigmenti che caratterizzano i cottage svedesi. O brand di luci come Pholc e Zero che accendono gli ambienti domestici arricchiti dagli accessori per la casa di Rijmyre Glasbruk, Korbo, Studio Mutant, Essen Design e Rörstrand, e arredati con tessuti di Friends of Handicraft, Ludvig Svensson e Astrid (7).
Incuriositi e un pò "divertiti" ci siamo a lungo soffermati ad ammirare la vasca da bagno a legna di Hikki: per l'outdoor, nasce dall'esigenza di rilassarsi in mezzo alla natura. In alluminio e quercia, come una semplice stufa ha un camino e si riscalda con della legna (8 - Nella foto il fondatore e designer Per Enoksson). Ha un sapore bohémien ma "vestita" di quel tratto pulito e minimale che solo la penna del nord può conferire (9).
Insomma, ben venga il "New Nordic" (che sia funzione, forma o emozione), un soffio di freschezza polare anche all'equatore...
Godetevi le immagini che vi proponiamo....

1

2

3

4

5

6

7

8

9

Photo Credits

Photo 2 : Mattia Buffoli
Photo 3 : Mattia Buffoli
Photo 5 : Mattia Buffoli
Photo 6 : Mattia Buffoli
Photo 9 : Mattia Buffoli

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che settembre strano, quante volte ve lo siete detti? Il mantra di tutti (credo) è e continua ad essere la parola "ripresa", la tanto citata ripartenza a cui ognuno di noi crede in modo diverso. Di certo c'è l'incerto, per usare un ossimoro. Sono tante le domande ancora senza risposta. Covid questo sconosciuto, come evolverà? Come sarà la scuola? E la "lotta alle classi pollaio"? Il sistema Paese riuscirà a reggere il collasso economico in atto? Come riprenderanno i grandi eventi tipo il Salone del Mobile o