29gen 2020
A Firenze va in scena il tessile con Home TexStyle
Torna la fiera del settore con oltre 80 espositori

Il mondo del tessile per la casa e non solo, piace. Lo dimostra la rinnovata edizione di Firenze Home TexStyle che, per il secondo anno consecutivo, dal 1 al 3 febbraio alla Fortezza da Basso, si porrà come importante centro di interesse per il settore di riferimento in Italia. "Una vera e propria piattaforma" - ha dichiarato in conferenza stampa Roberto Foresti, Strategy Advisor di Firenze Fiera - "dove molte realtà produttive toscane potranno essere rappresentate" (1 - 2). 

Una preziosa opportunità anche e sopratutto per quelle imprese più contenute che hanno difficoltà a farsi conoscere e a varcare i confini nazionali. Una manifestazione rivolta a buyer italiani e internazionali operanti di department store, concept store e negozi di arredamento e a professionisti interessati alle nuove tendenze di questo universo tutt'altro che sofferente. E i numeri non mentono... Nel 2018 in Italia il settore (produzione, rappresentanza, commercio all’ingrosso e al dettaglio) ha avuto un fatturato di 1,7 miliardi di euro, con un valore aggiunto di 337 milioni (dati di bilancio riferiti alle società di capitali). L’azienda tipo ha una produzione di 1,6 milioni, un valore aggiunto di 317mila euro e un MOL di 93mila euro. Le imprese in Italia sono 13.836 e hanno 25.840 addetti diretti. La Toscana è la quarta regione nel settore con 1.147 imprese e 2.304 addetti, dopo Lombardia, Campania e Veneto (3 - Video).

Non solo sinergia tra compratori e produttori, però... Firenze Home TexStyle (4) sarà anche momento per fare ricerca e raccontare i trend del futuro e il consumatore che verrà. A tal proposito molto esauriente e stimolante l'intervento di Adolfo Carrara, brand and business development manager milanese (5), che ha ben espresso i macro trend sociali e di mercato dei prossimi anni. La famiglia, in primis, che sta già cambiando. Non esiste più un solo modello: c'è quella allargata, omosessuale etc. nuovi nuclei all'interno dei quali si prendono delle decisioni di consumo importanti. Che condizionano inevitabilmente le strategie produttive e commerciali dei vari player industriali.

Altro dato per nulla irrilevante riguarda l'attenzione crescente verso esempi di abitazione propri del nord Europa come il co-housing dove le famiglie vivono tutte insieme, condividendo aree comuni. Ciò significa nuove visioni e nuovi acquisti: dall'abbigliamento, al design fino all'arredamento. E ancora... gli stili di vita verso un mercato senior. Il futuro sarà over 50 con una capacità di spesa superiore, certo, ma con delle esigenze specifiche.

I primi 3 giorni di febbraio alla Fortezza da Basso, saranno altresì animati da una profonda anima green. Grazie al progetto Green Hub by Adolfo Carrara, un’inedita oasi verde sarà allestita nel Cavedio della Fortezza da Basso, interamente dedicata alla green economy e alla sostenibilità. Non mancheranno, inoltre, collezioni inedite, materie prime naturali ed ecosostenibili, le più alte espressioni della sartorialità, affiancate a tecnologie e design di ultima generazione. 

 

Organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con Acropoli S.r.l. di Bologna, la manifestazione si svolgerà contestualmente alla XIII edizione di Immagine Italia & Co. - anteprima collezioni intimo-lingerie, promossa e organizzata dalla Camera di Commercio di Pistoia. 

 

L’ingresso a Firenze Home TexStyle è riservato agli operatori. Sarà possibile accedere alle aree espositive di Firenze Home Texstyle e Immagine Italia & Co. dal medesimo ingresso, mediante la registrazione di un solo accredito al desk. 

 

Orari di apertura: 

Sabato 1 e Domenica 2 febbraio: dalle 9 alle 18 

Lunedì 3 febbraio: dalle 9 alle 16 

 

Info:

Telefono : 055 4972239

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

2020. Punto a capo. Si rincomincia, si svolta. Cosa ci aspettiamo? Un anno ricco di novità, di tendenze originali e inaspettate, di orizzonti tutti da scoprire, di linguaggi inediti dove la diversità sia una costante, ovunque e comunque (1). Questo è ciò che immaginiamo e che racconteremo, curiosi come sempre, variando la prospettiva in ogni momento, cercando di cogliere i germi, più o meno evidenti, del domani che verrà. E se volessimo indicare in una parola l'unico vero proposito da perseguire? No waste, due parole in realtà per non dimenticare l...