SOS BAU MIAO

SOS è un messaggio tragico che le navi lanciano solo in caso di estremo pericolo, spesso della vita o comunque di assoluta gravità. E lo stesso messaggio di SOS voglio (2) lanciare per noi quadrupedi, cani e gatti ma non solo, a fronte dei molti pericoli che possono causarci danni anche gravi e che voi, cari Padroni spesso dimenticate quando proprio non li conoscete nemmeno.

Solo per fare una rapida  sintetica carrellata, certamente incompleta, ne ricordo alcuni, i principali credo, iniziando dai BOTTI (3) malefica invenzione che dovrebbe far festa e che causa ogni anno feriti ed anche morti tra gli umani, in ogni caso rendendoci terrorizzati. Lo dico non per me che dormo sonoramente (da buon Bull) ma per tanti amici normalmente anche coraggiosi, come il mio amico Otto (4 - Pastore Tedesco) che al solo sentire un botto (o fuoco d’artificio o tuono di temporale) inizia a tremare come una foglia e, se continua, corre a rifugiarsi sotto i letti. E, dati i suoi 60 kg, crea qualche problemino al momento di dover poi uscire…

Ma perchè accade questo? Intanto perchè le nostre capacità di udito sono sensibilmente superiori a quelle umane, così ad esempio le frequenze sonore che noi udiamo raggiungono una soglia di gran lunga impossibile per voi bipedi, tanto che i comandi con fischi ad ultrasuoni sono, spesso, utilizzati per i nostri cugini che “lavorano” in Polizia, ci avevate mai pensato?

Poi LE PRESE DI CORRENTE ED I FILI ELETTRICI che qualche sbadato lascia inavvertitamente collegati da un lato e vaganti dall’altro, dimenticando la potenzialità anche mortale in caso di “rosicchiamento”, cosa che i più giovani tra noi fanno non solo per divertimento (ancora ben ricordo le mie “rosiche” da giovane, del resto chi non ha mai fatto marachelle in gioventù scagli il primo "osso"…) quanto anche per reazione ai problemi di crescenza dentale.

O ancora i PERICOLI ALIMENTARI che vorrei distinguere in due settori principali: quelli per presunto ”buon fine” e quelli dichiaratamente “criminali”. Nella prima serie inserisco i vari dolcetti offerti da padroni (5) e non, il cioccolato e l’alcol (e lo dico con fatica apprezzando il buon whisky torbato, non a caso sono nata in Scozia…) o ancora sacchi di immondizie lasciati alla nostra portata profumanti di mille promesse. Al secondo gruppo riporto invece le polpette avvelenate, i bocconi con ganci od uncini e tutto ciò che crea vere offese o lesioni fisiche. Gli uni e gli altri evitabili con la normale attenzione degli umani.

Infine, un piccolo memo per le nostre padroncine… I PROFUMI: lo sapevate che il nostro olfatto è circa 100.000 volte più potente del vostro? Con le dovute eccezioni come sempre: personalmente, infatti, quando il mio padrone si è sposato ho scoperto che oltre al profumo delle crocchette, ve ne erano altri deliziosi per i quali ringrazio la mia nuova padrona, ma questa è un’altra storia.

Beu! 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Devo confessare che l'ultima riunione di redazione per discutere su argomenti utili, anche e soprattutto, per il prossimo editoriale, è stata come pervasa, almeno in principio, da un mood vagamente annoiato. Sì, avete capito bene… il tema era il Natale che verrà (1). Ed ecco quindi i soggetti che uscivano dal brain storming fiorentino: "Il piacere di donare e di ricevere", "Dare come parola talismano, che fa crescere", "Natale anniversario del cuore, il momento per recuperare dal solaio le statuine per il Presepe", "Albero si o albero no", "I mercatini di Natale più belli d...

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.