02ott 2018
Ristrutturare - I dettagli che fanno la differenza
Olanda - Le raffinate porte a bilico nel progetto di una Fattoria-Atelier

Siamo in una zona rurale dell’Olanda e il nostro focus è su un progetto di riqualificazione di un’antica casa colonica in residenza esclusiva firmata dallo studio ZECC Architecten. Il fascinoso casale (1) che sorge su un terreno di circa 2,5 ettari è costituito da una facciata frontale – il cui layout è rimasto pressoché invariato – e da una posteriore interamente ripensata negli spazi, complice soprattutto la realizzazione di un nuovo volume in legno (2). Un’intervento ad hoc che ha permesso al vecchio edificio – con funzioni residenziali – di essere energeticamente “nutrito” da quello nuovo sede dell’atelier e di alcune sale tecnologiche. Cuore del bel disegno architettonico, il confine tra interno ed esterno che vede la scelta di grandi finestre, della terrazza coperta, del patio e di un giardino in cui il dentro e il fuori sembrano fondersi in un unico ambiente. E così gli interni – realizzati in collaborazione con lo studio ZW6 di Jeroen van Zwetselaar – rispecchiano perfettamente questo approccio: attraverso l’utilizzo di legno, cemento e acciaio, di una sapiente illuminazione e di ben 9 porte a bilico è stata ricreata una ricca varietà di “atmosfere”, una sorta di microclimi che enfatizzano ulteriormente il rapporto tra in e out. Degne di nota in particolare le porte a bilico made in FritsJurgens, dei veri gioielli per l’interior, un perfetto mix tra estetica e funzionalità capace di consentire un’apertura leggera, un movimento fluido e una chiusura estremamente silenziosa (3 - 4). Dettagli indispensabili nonché intelligenti per vivere al meglio una struttura “importante” come questa grande fattoria trasformata in "casa" di indubbia bellezza.



1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.