19ott 2018
Firenze Teatro - Cosa vedere
Da novembre "...Perchè te lo meriti"

Se amate il teatro, quel piccolo o grande incanto che prende ad assistere ad una performance dal vivo, sarete felici di sapere che a Firenze, un piccolo spazio, solo 49 posti, all’interno del Teatro Puccini ospiterà una giovane ed innovativa stagione teatrale intitolata “...Perchè te lo meriti” (1 - Nella foto alcuni protagonisti della stagione), con la direzione artistica di Andrea Muzzi e Massimo Martini (2 - In occasione della presentazione  a Palazzo San Niccolò).
Venti serate, il sabato da novembre a marzo, con artisti di talento ancora poco conosciuti al grande pubblico, che grazie al loro carico di emozioni ed energia, trasformerà lo spazio di Puccini off in un vero laboratorio di idee (3).
La stagione si inaugura il 17 novembre con Andrea Muzzi e il suo “All’Alba Perderò”, dedicato ai campioni del fallimento. Perché anche nella sconfitta si può essere unici e memorabili. Muzzi, che è anche coautore insieme a Marco Vicari, affronta l’argomento con comicità e arguzia, alternando racconti di alcuni fallimenti storici con consigli pratici su come affrontare le grandi sconfitte della vita.
Seguirà, il 24 novembre, Michele Crestacci con Modigliani, un ritratto dell’artista livornese con la sua storia e le sue passioni, che è anche uno sguardo un po' amaro sulla provincia che non riconobbe il suo genio.
La stagione offre tanti spunti interessanti come la serata del 23 febbraio con Fabio Fantini, Fabrizio Checcacci e Alberto Cavaciocchi, che raccontano gli Squallor, anomalia nel panorama musicale italiano, che pur essendo un gruppo musicale non suonavano nulla, vendendo dischi da centinaia di migliaia di copie in cui spesso non cantavano nemmeno. E ancora Alessandro Riccio che, il 9 marzo, si soffermerà sull’Arte della guerra di Sun Tsu.
Intrigante la presenza di molte voci femminili. Ne segnalo solo alcune: da Annalisa Agliotti (12 gennaio) che affronta in chiave comica la paura, a Paola Lorenzoni (26 gennaio) con La Battiferri, e Stefania Paternò (2 febbraio) in Amami senza trucco!
E per dare alle serate un sapore ancora più particolare, un sapore tutto toscano, gli spettacoli che si svolgeranno alle 21,30 saranno preceduti, in una saletta apposita, alle 20,00 da un Aperiteatro, con la migliore produzione locale. Francesco Fossi, del CNA alimentare Firenze, sottolinea che si tratterà una rassegna di degustazioni con prodotti alimentari artigianali a chilometro zero: dal pane toscano DOP, alla pasta, pasticceria, golosa cioccolateria e poi vino, olio e insaccati: le migliori interpretazioni artigianali del nostro territorio.
"... Perché te lo meriti" è destinato ad essere una delle attrattive della nuova stagione grazie al connubio fra teatro fresco e divertente ed enogastronomia di livello.

Per ulteriori informazioni:

Telefono : 055 362067

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.