24apr 2018
Firenze Eventi - Villa Bardini si veste di glicine
Tanti gli appuntamenti per celebrare la fioritura di questa primavera

La pergola del glicine più fotografata di Firenze incanta con la sua magnifica tonalità color lilla (1). Ecco che, fino al 1 maggio, sono, come ogni anno, in corso le visite guidate alla scoperta di tutte le sue curiosità e i suoi segreti all'interno dello splendido giardino di Villa Bardini. Un’iniziativa che rientra nel progetto "Festa del glicine", per celebrare la fioritura di questa primavera (2), richiamando l'attenzione degli appassionati e non solo, in una delle cornici panoramiche più spettacolari della città del Giglio. Il tutto promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e a cura di Beemyguide e dall'associazione culturale La Nottola di Minerva. Durante le visite guidate di Beemyguide l'architetto paesaggista Claudia Mezzapesa spiegherà come riconoscere le varietà di glicini presenti nel giardino (3), quella giapponese e quella cinese e racconterà le leggende orientali legate a questa antica pianta originaria dell'Estremo Oriente. Il percorso parte dall'ingresso al giardino di via dei Bardi 1r, Firenze, e prosegue nella parte bassa della scalinata barocca, per poi risalire lungo il frutteto e arrivare alla celebre pergola dei glicini. Sono in programma anche due tappe speciali: al Canale del Drago e in villa alla mostra delle illustrazioni dell'Archivio Storico Salani "Pinocchio, Harry Potter, Topolino, Heidi e tutti gli altri...". Sono in tutto 25 appuntamenti di cui 7 in lingua inglese, della durata ciascuno di un'ora e un quarto. Le visite guidate sono previste ogni giorno, fino al 1 maggio, con diversi orari a seconda dei giorni feriali e festivi (le prenotazioni sono disponibili sul sito www.beemyguide.com, costo 10 euro).

 

Per maggiori informazioni:

 

Indirizzo : Costa san Giorgio 2 firenze
Telefono : 05520066214

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

State leggendo queste righe? ebbene sì, l’estate sta per essere archiviata e siamo pronti a riprendere le nostre attività quotidiane. Chi, come nulla fosse, vive questo passaggio in tutta armonia e scioltezza, chi invece soffre di irritabilità, stanchezza, insonnia, in una parola è vittima della sindrome da “rientro”.
Nulla di grave certo, e neppure di irrimediabile ma una ripresa graduale può alleviare il malessere diffuso dei più sensibili. Come? A settembre, almeno fino all’equinozio d’autunno (il 22), le giornate sono ancora lunghe e tutte da inventar...

 

 

SIAL bann it 728x90 distribuzione moderna 002


FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.