02ott 2018
Firenze e San Pietroburgo insieme per l'eccellenza orafa

Sempre più solida la bellissima collaborazione di scambio culturale tra il Museo Hermitage di San Pietroburgo e LAO la scuola per l’oreficeria attiva a Firenze dal 1985. Un sodalizio che continua dal 2014, ulteriormente consacrato e legittimato dall'incontro ufficiale di questi giorni tra il direttore dell’Hermitage Michail B. Piotrovskij, il fondatore e presidente di LAO, Giò Carbone, il direttore LAO Anna Balatti e il presidente dell’Associazione amici del museo Ermitage di Firenze, Francesco Bigazzi (1 - 2). Ogni anno la scuola fiorentina ospita, per un mese almeno, due collaboratori del museo russo per corsi di specializzazione e aggiornamento su materie come l’incassatura e l’incisione a bulino, oppure lo smalto a caldo. Così versante San Pietroburgo, l'Ermitage ha accolto l’anno scorso uno studente e un docente della LAO. Un segnale evidente di stima, di riconoscimento professionale nei confronti della maestria della scuola del complesso degli Artigianelli. Oltre alla frequenza totalmente gratuita per i corsi, LAO concede agli ospiti del’Hermitage anche l’alloggio, i materiali e gli utensili necessari alle lezioni. Negli anni, i partecipanti ai corsi sono stati Svetlana Malkiel, Ilya Morozow, Stanislav Makeev, Roman Karakurkchi e Albina Zhukaeva, tutti collaboratori e restauratori del museo che ospita una delle più importanti collezioni d’arte del mondo e una ricca collezione di gioielli. 
Una cooperazione intelligente, un modello che è fucina di talenti pronti ad affermarsi nel mondo del gioiello e della creatività nazionale e internazionale.

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Il freddo ormai bussa alle porte. Le giornate diventano più corte e… torna la voglia di casa (1). Avvolti dall’effetto cocoon, riscopriamo la gioia del confort di stare tra le mura domestiche. E così molti celebrano i primi sabati d’autunno "copertina di linus-divano-tè-caldo-fiction-tv".
Ecco i weekend inside invece che outside, complice la rete con anche l’editoria on line che permette di usufruire di decine di magazine da sfogliare liberamente dal proprio smartphone (2). O ancora Instagram. Per non parlare della te...

 

 

SIAL bann it 728x90 distribuzione moderna 002


FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.