22giu 2018
Firenze - Dove dormire: quando l'ospitalità è di design
In centro, appartamenti per soggiorni di gran classe

In pieno centro, nei pressi della Fortezza da Basso, ma fuori dal brulichio a volte assordante del turismo di massa fiorentino, è stato da poco inaugurato M7 Contemporary Apartments: uno spazio di oltre 1000 metri quadrati, composto da 11 appartamenti (1) pensati per combinare comfort, design e accoglienza. Disegnato dallo studio Pierattelli Architetture, questo elegante complesso di appartamenti posto all’interno di un edificio neoclassico, coniuga molto bene il comfort di una casa ai servizi e comodità di un albergo: mono, bi e trilocali, sono dotati di cucina e zona living e accomunati da un design pulito e lineare con arredi dal tocco intimo e raffinato (2 - 3). Meritevola la scelta di legni caldi, come il noce canaletto (4). Non mancano, però, anche citazioni decise con colori come il verde smeraldo e il blu elettrico (5). Ultima ma non meno importante, la presenza di numerosi oggetti icona del design italiano, in indoor e in outdoor, che danno agli ambienti un “sapore” ricercato e contemporaneo.

Insomma, vero charme in ogni camera, per un soggiorno a 5 stelle non banale.

 

Scheda Tecnica

Committente: Cesare e Marina Immobiliare srl

Studio: Pierattelli Architetture

Progetto: Arch. Massimo e Andrea Pierattelli

Team di progettazione: Arch Antonio Saporito, Arch Lorenzo Moscardi, Arch Claudio Fabbri

Ingegnere strutturale: ZV studio tecnico

Ingegnere meccanico e elettrico: Tecnoengineering srl

Impresa: Coci srl

Fotografie: Max Lisi

Camino: Dim'Ora

Sanitari: Pozzi Ginori

Rubinetterie: Ib rubinetterie

Illuminazione: Flos, Marset, Foscarini, Artemide, Guzzini e Ares (esterno)

Cucine: Arclinea

Oggettistica: Kartell

Parquet, Pietre e Marmi: Zanaga

Infissi: Cipriani Serramenti

Arredo Bagno: Caos

 

Indirizzo : Viale Milton 7 Firenze

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

State leggendo queste righe? ebbene sì, l’estate sta per essere archiviata e siamo pronti a riprendere le nostre attività quotidiane. Chi, come nulla fosse, vive questo passaggio in tutta armonia e scioltezza, chi invece soffre di irritabilità, stanchezza, insonnia, in una parola è vittima della sindrome da “rientro”.
Nulla di grave certo, e neppure di irrimediabile ma una ripresa graduale può alleviare il malessere diffuso dei più sensibili. Come? A settembre, almeno fino all’equinozio d’autunno (il 22), le giornate sono ancora lunghe e tutte da inventar...

 

 

SIAL bann it 728x90 distribuzione moderna 002


FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.