16mag 2018
FIRENZE - ARTIGIANATO E PALAZZO
DAL 17 AL 20 MAGGIO AL GIARDINO CORSINI

“Passeggiavo per la limonaia e mi chiedevo cosa potevo fare. Ero, infatti, da poco arrivata a Firenze, quando, grazie al suggerimento di mia figlia Fiona, decisi di orientarmi verso l’eccellenza artigianale. Nacque quindi, insieme a Neri Torrigiani questo magnifico sodalizio, la “mostra degli artigiani”, come amo chiamarla, giunta, oggi, alla sua XXIV edizione”. Così, con un pizzico di emozione Giorgiana Corsini ha introdotto la conferenza stampa di presentazione dell’imminente ARTIGIANATO E PALAZZO che aprirà i battenti giovedì 17 maggio fino a domenica 20 (1 - 2). “Qui si può vedere gli artigiani al lavoro e comprendere - e preservare - l’alto livello culturale delle loro creazioni” - ha sottolineato l’Assessore allo sviluppo economico del commercio di Firenze Cecilia Del Re. L’appuntamento tra i più affascinanti della città, mette in scena qualità e sapere tramandati dai migliori rappresentanti dell’artigianato Made in Italy (3), quest’anno anche evento benefico grazie alla raccolta fondi per la riapertura del Museo di Doccia. Molte infatti le iniziative in programma che vedranno coinvolti organizzatori, pubblico e aziende sostenitrici di ARTIGIANATO E PALAZZO, il cui ricavato sarà interamente donato ad Associazione Amici di Doccia. “Un sostegno indispensabile quello della manifestazione fiorentina” - Ha dichiarato Stefano Casciu Direttore Polo museale della Toscana - “al fine di rilanciare il museo di Doccia e la sua collezione di grande valore, come centro propulsivo di attività didattica ed economica”. Protagonista di quest’edizione la “Mostra Principe” dedicata alla Manifattura della porcellana Richard Ginori dove, per la prima volta, sarà possibile ammirare fuori dalla fabbrica di Sesto Fiorentino i maestri specializzati nelle varie lavorazioni (4). La kermesse con i suoi 100 maestri artigiani italiani (e alcuni stranieri) che ispireranno dal vivo il pubblico presente, sarà anche momento di condivisione tra cibo, musica e presentazioni di libri. Novità assoluta, lo street food al posto dei ristorante in senso classico. Un approccio più friendly che vedrà 7 “apine” proporre suggestioni gastronomiche di vario tipo nella romantica cornice del seicentesco Giardino Corsini (5). Tra gli altri, LùBar con gli autentici arancini siciliani, La Toraia e le sue specialità a base di carne chianina, Pescepane e i piatti del mare, Panino Tondo per i vegetariani e gli amanti degli abbinamenti inusuali…
Ma vediamo alcuni degli artigiani che allieteranno i presenti con la loro opera…
Dagli Stati Unite la designer Laura Fair, specializzata nella serigrafia manuale su tessuti e carta; Il brand QZERTY (6), nato nel 2013 dall’incontro tra una Olivetti Lexikon 80 e il giovane architetto Luca Crevenna che, da allora, si appassiona alle macchine da scrivere, le colleziona e le restaura; la Fornace Biritognolo, che produce mattoni, listelle e mattonelle interamente realizzate a mano con l’argilla del territorio umbro; la ricamatrice Lara Viviani, che ha imparato dalla madre e dalla nonna le tecniche tradizionali tipiche del territorio, dall’intaglio al punto antico fiorentino al telaio; l’azienda Giorgio Pesci & Figli, tra le eccellenze nella produzione di Terracotte artistiche dell’Impruneta (7), tra le colline fiorentine; Maria Paola Pedetta che “ricicla” pellicce d’epoca abbandonate negli armadi, abbinandole a inserti di tessuti pregiati per trasformarle in pezzi unici glam e molti altri.
Tra le iniziative imperdibili “Ricette di Famiglia” - in collaborazione con Richard Ginori, Riccardo Barthel e Desinare – appuntamento gastronomico a cura della giornalista Annamaria Tossani, che prenderà spunto da alcuni oggetti storici conservati al Museo di Doccia, presentati da Drusilla Foer, Luca Calvani, Annie Feolde e Sierra Yilmaz. Un vero inno all’art de la table. Ogni giorno alle 18,00, inoltre, nel Giardinetto delle Rose gli ospiti racconteranno aneddoti sulla storia degli oggetti, mentre gli chef di Desinare (Michela Starita, Enrica della Martira, Arturo Dori, Christian Giorni) prepareranno nella cucina allestita da Riccardo Barthel ricette inedite, che saranno offerte in degustazione al pubblico sui nuovi piatti in porcellana appositamente realizzati con un decoro dedicato all’iniziativa da Richard Ginori. Ancora... tutti i giorni alle 19,00 gli appuntamenti di “Mani che compongono, un progetto della violoncellista polistrumentista Naomi Berrill, presente nel programma dell’Estate Fiorentina 2018, che mette in comunicazione l'artigianato e la musica, attraverso una serie di percorsi attraverso i diversi mestieri - in cui la musica muterà a seconda delle varie lavorazioni che si incontrano e dell'atmosfera che ogni singolo artigiano riuscirà a condividere con la musicista: dalla musica prebarocca fino al jazz contemporaneo, passando per il pop più sofisticato, la classica del '900 ed i colori del folk irlandese.
Per tutto il resto andate su www.artigianatoepalazzo.it: capirete perchè sia irrinunciabile esserci …

 

ARTIGIANATO E PALAZZO gode del sostegno di Fondazione CR Firenze, Fondazione Cologni, Barberino Designer Outlet e Unicoop Firenze.

 

 

Indirizzo : Via della Scala, 115 Firenze

1

2

3

4

5

6

7

Photo Credits

Photo 2 : Susanna Stigler
Photo 3 : Eugenia Rinaldi
Photo 6 : Silvia Zanardi

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Verde, colore della speranza, della vitalità, dell’io, della fertilità e naturalmente della natura (1).
In attesa dell’estate, complice la rinnovata voglia di stare più tempo all’aperto, godendosi il tiepido sole durante i weekend, questo colore che infonde gioia e benessere, alimenta la nostra energia fisica e mentale. Indoor e outdoor, nell’architettura (2) ma anche verde urbano, in centro come in periferia, all’insegna, perché no, di un’ecologia sociale. In tutte le sue declinazioni e sfumature, stimola il desiderio di mettere alla prova il nost...

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.