24set 2018
Firenze - Aggredita Marina Abramovic
Solidarietà dalla Redazione

Qual che sia il giudizio che ognuno può liberamente dare sulle opere di Marina Abramovic (1), di cui abbiamo gà parlato il 19 settembre 2018 QUI, nulla può certamente giustificare il gesto violento, sicuramente ignobile… del sedicente artista (quale si auto definisce) originario della Repubblica Ceca che ha “visto benissimo” l’oggetto della sua aggressione.
Una violenza gratuita ad un’artista, ma sopratutto a una donna simbolo dell’arte contemporanea (2 - 3), del coraggio, della libertà.
Che dire? Ars gratia artis ricordano gli antichi: “l’arte per l’arte” che sia gradita, accettata, accettabile o meno ma pur sempre libera espressione dell’ingegno umano. Diversamente gli spettri del secolo scorso, i roghi nazisti delle opere artistiche considerate decadenti, sono forse dietro l’angolo? Ciò è quanto nessuno vuole. Anche chi l’Abramovic non condivide.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.