25gen 2018
ALESSI vince il GOOD DESIGN™ Award 2017

Ancora una volta Alessi ci rende fieri nel mondo…
Da poco infatti ha ottenuto il riconoscimento del premio GOOD DESIGN edizione 2017 per sette importanti progetti concepiti da sette autori provenienti da diverse parti del mondo: Collezione “Alessi Circus” dell’olandese Marcel Wanders, Grattugia “Forma” dell’iraniana Zaha Hadid, Caraffa termoisolante e Thermos “Nomu” del giapponese Naoto Fukasawa, Contenitore “Water Tower” del polacco Daniel Libeskind, Servizio di posate “Giro” dell’olandese Ben van Berkel/UNStudio, Rubinetto da cucina “Alessi Swan” dell’italiano Mario Trimarchi e Rubinetto elettronico “Sense” del colombiano Rodrigo Torres.
Il prestigioso premio, giunto alla 67a edizione, ogni anno è assegnato da The Chicago Athenaeum: Museum of Architecture and Design con The European Centre for Architecture Art Design and Urban Studies. Più di 700 progetti di design e grafica provenienti da oltre 36 nazioni, infatti, passano al vaglio della prestigiosa giuria. Tra gli oggetti prescelti della Fabbrica del design di Crusinallo di Omegna, non si può non menzionare la grattugia per eccellenza, “Forma” (1) uno degli ultimi capolavori di product design firmati dall’architetto Zaha Hadid (2) per Alessi, prima della sua scomparsa. Bellissima, la cui sagoma si adatta perfettamente al palmo della mano, è costituita da due elementi scultorei in perfetta armonia tra loro. O ancora, il Contenitore “Water Tower” (3) di Daniel Libeskind: una micro-architettura da tavola che si ispira alle “water tank” americane, le cisterne d’acqua che si contano numerose sui tetti di New York. Contenitore per il servizio in tavola, barattolo da cucina o portaoggetti da scrivania. Affascina in ogni declinazione.

La lista completa dei progetti premiati è disponibile su www.chi-athenaeum.org.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un libro molto singolare… “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben, edito Macro, 2016 (Pp. 265 - Prezzo 18,60) che racconta storie incredibili sulle facoltà sorprendenti degli alberi (1): l’autore, celebre guardia forestale, ne parla basandosi sia sulle più recenti scoperte scientifiche, sia sulle sue esperienze dirette (2). Gli alberi, silenziosi (o almeno così pensavamo) giganti buo...

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.