16ott 2018
Sardegna - L'Acqua dell'isola in boccetta
Buon compleanno all'Officina Profumiera Sarda

E la Sardegna, profuma di buono, di glamour. Stiamo parlando di un progetto "odoroso", di un'essenza esclusiva, "Acqua di Sardegna" legata indissolubilmente all'isola più amata al mondo (1), fatta di brezza marina, aromi di macchia mediterranea, sabbie bianche e pietre secolari. Galeotto un ex comandante marittimo Mauro Aprea (2) che, anni or sono, decide di raccontare l’isola partendo dai suoi colori e dalle sue bellezze naturali e lo fa in un modo innovativo, unico, utilizzando i profumi e creando la prima Officina Profumiera Sarda (3).
Ecco quindi i cavalli di battaglia Smeralda, la ninfa con note di agrumi e foglie di violetta dalla boccetta verde limpido come le calette delle coste e Nois che rievoca gli amori estivi per la linea unisex. E Scalo Porto Cervo (4), essenza più "fashion", mondana, non a caso dono di nozze che Elisabetta Canalis omaggia ai suoi invitati. I gioielli olfattivi made in "Sardinia" piacciono, conquistano mercati e i punti vendita triplicano così come i nasi profumieri che premiano il marchio su tutta la linea. Fino ad oggi che, per festeggiare i dieci anni, la linea si completa con una gamma di "home fragrance", diffusori per ambienti Aria di Sardegna e la linea cortesia Natural Sardinia Sandalia, la nuova linea luxury. Sei esperienze sensoriali completamente ispirate alla storia dell’isola: Karaly, Lò, Othoca, Coros, Miana e Boeli raccontano da nord a sud le tradizioni centenarie di un lembo di terra che non smette mai di stupire. 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.