03ott 2017
L'IMPORTANZA DEL MADE IN ITALY
CUOIO TOSCANA A LINEAPELLE

Italia è sinonimo di cultura, buon cibo, moda, arte, architettura e soprattutto artigianalità. Non è un caso infatti che i prodotti Made in Italy siano elevati ad eccellenza territoriale, marchio contraddistintivo del nostro bel Paese, denotando una peculiare caratteristica: la cura e la dedizione riposta nell'handmade. Negli anni questo processo di creazione ha purtroppo riscontrato incidenti di percorso, sottratto ad una logica sempre meno conveniente in una nazione che, sembra non tendere la mano a chi ne ha bisogno, ed andando quindi incontro ad una maggiore contraffazione da parte di produttori esteri che tentano di riprodurre il marchio nostrano. Ecco quindi che l'importanza di acquisire la certificazione ed il riconoscimento di “prodotto 100% italiano” da parte di chi produce si rivela essere un fondamentale biglietto da visita.

Ed è in questo panorama così intricato che, fortunatamente, molte aziende resistono e decidono di continuare ad investire sull'italianità, come Cuoio Toscana, consorzio leader nella produzione di cuoio da suola che conta quote di mercato pari all'80% di quello europeo ed il 98% di quello italiano. Dal 4 al 6 ottobre, a Fiera Milano Rho, il brand sarà presente a Lineapelle, la più importante manifestazione internazionale dedicata a pelli, accessori, componenti e tessuti. L'esposizione, che avrà luogo presso i padiglioni 13 e 15, sarà caratterizzata da una linea di prodotti per l'inverno 2018/2019 contraddistinti da cuoio morbido, flessibile ed ingrassato. I toni si rendono caldi, neutri, naturali, per accogliere l'autunno, lo spogliarsi degli alberi e la caduta delle foglie. “[...] Non mancheranno scelte coraggiose ed eccentriche, ma lo stile classico e pulito tornerà prepotente in passerella, magari rinnovato da lucentezze nei bianchi invernali, e da perlature delicate nei toni scuri”-dichiarano dal consorzio.

Il prossimo 27 ottobre inoltre, nell'ambito della Festa del Cinema di Roma, verrà proiettata una breve anteprima di “Cinque”, cortometraggio prodotto da Cuoio Toscana con il patrocinio di Lineapelle, UNIC e theMicam, dedicato alle maestranze del Made in Italy, nato da un'idea di Michele Pecchioli per la regia del collettivo To Guys. Nella suggestiva cornice toscana, con le sue distese di parchi e paesaggi mozzafiato, si muovono i protagonisti: l'attrice Caterina Murino (9), il musicista Francesco Tristano e lo chef Simone Rugiati. Al centro della trama dei cinque momenti del film la manifattura, l'artigianalità e l'importanza del ritorno a uno stile di vita lento, abbandonando la frenesia che contraddistingue ormai le nostre giornate.

Decidere di acquistare consapevolmente è un atto di amore verso il nostro Paese. Fate la scelta giusta!  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Devo confessare che l'ultima riunione di redazione per discutere su argomenti utili, anche e soprattutto, per il prossimo editoriale, è stata come pervasa, almeno in principio, da un mood vagamente annoiato. Sì, avete capito bene… il tema era il Natale che verrà (1). Ed ecco quindi i soggetti che uscivano dal brain storming fiorentino: "Il piacere di donare e di ricevere", "Dare come parola talismano, che fa crescere", "Natale anniversario del cuore, il momento per recuperare dal solaio le statuine per il Presepe", "Albero si o albero no", "I mercatini di Natale più belli d...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.