08gen 2018
I costumi di Maria Antonietta di Francia al Museo del Tessuto di Prato
Una mostra da oscar

I costumi del film "Marie Antoniette" di Sophia Coppola in mostra al Museo del Tessuto di Prato nell'elegante esposizione "Maria Antonietta, i costumi di una regina da oscar", dal 11 febbraio al 27 maggio 2018 (1). Gli splendidi abiti (2), nati dalla straordinaria mano della costumista di fama mondiale Milena Canonero, che nel 2006 ha ricevuto per quella produzione il Premio Oscar, saranno visibili nella Sala Mostre Temporanee del Museo.

Un evento che si sovrappone volutamente con quello attualmente in corso presso la Sala dei Tessuti antichi, "Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo" (di cui abbimo già parlato il QUI), organizzata in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi e Museo Stibbert di Firenze e dedicata all’evoluzione dello stile e della moda nello stesso secolo, ed aperta al pubblico fino al 29 aprile 2018.

Un unicum assoluto di rara bellezza tra abiti e tessuti originali del XVIII secolo accanto alle reinterpretazioni per il cinema: un modo esclusivo e originale per scoprire la moda di un secolo fantastico e ricco di innovazioni come solo il Settecento ha saputo regalare.


La mostra è sostenuta da ESTRA, la holding toscana tra i primi dieci gruppi industriali per vendita di energia in Italia.

 

MARIA ANTONIETTA. I COSTUMI DI UNA REGINA DA OSCAR.
Museo del Tessuto, via Puccetti 3 Prato
Data 11 febbraio – 27 maggio 2018
Orari martedì - giovedì: 10 – 15; venerdì e sabato: 10 – 19; domenica: 15 – 19; chiusa lunedì


Biglietto ingresso
Ingresso intero: 7 euro; Ingresso ridotto: 5 euro

Indirizzo : museo del tessuto prato

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un libro molto singolare… “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben, edito Macro, 2016 (Pp. 265 - Prezzo 18,60) che racconta storie incredibili sulle facoltà sorprendenti degli alberi (1): l’autore, celebre guardia forestale, ne parla basandosi sia sulle più recenti scoperte scientifiche, sia sulle sue esperienze dirette (2). Gli alberi, silenziosi (o almeno così pensavamo) giganti buo...

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.