02ott 2018
Toscana cosa vedere - Certaldo: la Boccaccesca
La rassegna della cucina e del buon vivere dal 5 al 7 ottobre

"A che ora si mangia?" è il tema scelto per festeggiare il ventesimo compleanno della dell’evento enograstronomico in Valdelsa, la Boccaccesca in programma a Certaldo dal 5 al 7 ottobre prossimi. Un appuntamento che coincide, in questo 2018, con l’anno del cibo italiano, proclamato dai ministeri delle politiche agricole e dei beni culturali e turismo.
“E’ una domanda che caratterizza la nostra quotidianità – ha spiegato Claudia Palmieri, direttrice artistica di ‘Boccaccesca’ in occasione dell conferenza stampa di presentazione a Palazzo del Pegaso" – "Ogni volta che le persone si riuniscono intorno alla tavola scelgono un tempo, perché la condivisione, di cibo come di parole, sia piena e soddisfacente”. “L’amministrazione comunale sta facendo un grande lavoro intorno alla figura del Boccaccio, autore del primo testo di lingua italiana in prosa. Nel Decamerone l’interesse per il cibo, la cucina e l’arte del buon vivere sono ben presenti, e siamo nel Trecento”. Lo ha ricordato il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, sempre in occasione dell'incontro con i giornalisti (1 - 2). Per tre giorni, dalle ore 11 alle ore 22, ‘Boccaccesca’ proporrà il mercato nel Borgo, con tantissimi banchi pieni di prodotti di eccellenza (2). Un percorso del gusto verso degustazioni itineranti. Tanti chef arriveranno per iniziative culturali o singolari cooking show (3). Grande attesa per il premio Boccaccesca che, nel giorno conclusivo dell’evento, verrà assegnato al "signore della comunicazione" Gianni Mercatali.

Tutto il programma, in aggiornamento continuo su:

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.