24nov 2017
Negrini e Pisani nel luogo di Aimo e Nadia

Il posto è rinomato: si tratta del tempio stellato di Nadia e Aimo che a Milano rappresenta da alcuni decenni un punto di riferimento per la migliore enogastronomia nostrana.

Alessandro Negrini e Fabio Pisani sono i due giovani chef, con alle spalle una lunga serie di esperienze nazionali e internazionali: dal 2012 guidano la cucina del ristorante, dopo aver lavorato per ben sei anni accanto ai famosi maestri e fondatori (1).
Ora al timone c'è Stefania Moroni, figlia di Nadia e Aimo, che continua la tradizione di famiglia nel segno della coerenza e del rinnovamento, mantenendo alto il livello di qualità delle materie prime e delle tecniche di esecuzione.
Il risultato, estremamente riuscito, di questa transizione è un menu innovativo e classico allo stesso tempo, che il sontuoso volume della casa editrice Italian Gourmet "Negrini e Pisani - "Il luogo di Aimo e Nadia" - racconta con dovizia di particolari (2).
Da poco nelle librerie è molto più di un manuale di ricette. E' il racconto, in versione bilingue, di un posto e delle persone che ci lavorano, della loro passione e soprattutto dell'esito straordinario, ancora più tangibile dalle magnifiche fotografie di Adriano Mauri.
Ingredienti, fasi di preparazione, e presentazione agevolano il lettore/cultore nella possibilità di replicare i piatti proposti. I nomi delle pietanze sono spesso descrittivi e confesso di aver già l'acquolina in bocca a leggere di "Tagliolini di semola e crescione con tartufi di mare e colatura di alici" (3) o del "Risotto all'olio extravergine d'oliva Nocellara con gamberi viola di Sanremo e origano di Vendicari" (4). Nomi ingannevoli nascondono piatti sorprendenti come la "Michetta", panino milanese, che diventa qui un dolce dai sapori composti e "Tuberi e tartufi" sempre un dessert.
Restano ferme alcune pietre miliari del locale come gli "Spaghettoni al cipolotto" e la "Zuppa etrusca" ora anche in versione dolce. Irremovibile, inoltre, la tendenza di esaltare ingredienti semplici come le verdure e i legumi, vedi il "Raviolo al rabarbaro" o "I piselli" (5) e quella degli accostamenti sorprendenti, come il "Controfiletto di vitella e panure di camomilla", solo per citarne alcuni.
Perchè ogni piatto è un piccolo grande capolavoro. Da provare e riprovare e sicuramente da gustare nel favoloso luogo di Nadia e Aimo, grazie alla magia tra i fornelli di Negrini e Pisani.

 

Negrini e Pisani. Il luogo di Aimo e Nadia
Editore: Italian Gourmet, 2017
Euro 68,00

Indirizzo : Via Privata Raimondo Montecuccoli, 6 Milano

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un libro molto singolare… “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben, edito Macro, 2016 (Pp. 265 - Prezzo 18,60) che racconta storie incredibili sulle facoltà sorprendenti degli alberi (1): l’autore, celebre guardia forestale, ne parla basandosi sia sulle più recenti scoperte scientifiche, sia sulle sue esperienze dirette (2). Gli alberi, silenziosi (o almeno così pensavamo) giganti buo...

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.