27giu 2018
Maestri pasticceri - la Svezia arriva prima alla coppa europea
Prossima tappa Lione a gennaio 2019 con la finale mondiale

Dolci notizie (1)... Eccoli i vincitori! Il Coupe du Monde de la Pâtisserie che si è svolta recentemente all’Oval Lingotto Fiere di Torino ha incoronato la Svezia! Martin Morand e Jessica Sanderberg hanno convinto la giuria dopo una spettacolare gara di ben 5 ore (2). La manifestazione è stata anche un'occasione speciale di condivisione con il pubblico grazie a numerose presentazioni, interviste di grandi chef pasticceri italiani e partner, assaggi alla cieca e degustazioni di gelato. I due trionfanti "numero 1" difenderanno i propri colori durante la Finale Mondiale di Lione nel 2019. Gli chef di 41 e 42 anni hanno presentato delle creazioni straordinarie sul tema “Madre Natura”. Ma vediamoli da vicino... Martin Morand, specialista del cioccolato, chef pasticcere, Pastry Inspiration (Sankt Olof). Jessica Sandberg, esperta dello zucchero (Pasticceria Nya Konditoriet Umeå).
Anche la Polonia partirà alla volta della Francia: grazie alla loro performance, Michal Doroszkiewicz e Marek Moskwa otterranno una “wild card” che permetterà loro di partecipare alla Finale. Russia e Polonia hanno ricevuto rispettivamente il “Premio per il cioccolato” e il “Premio per lo zucchero”. Alla Turchia va il premio per l’“eco-sostenibilità”. La squadra italiana, che era presente a Torino ma non gareggiava poiché già qualificata tra le migliori 5 nazioni, ha scoperto in casa il nome dei propri rivali. Con loro 13 nazioni si affronteranno nella Finale Mondiale durante il salone Sirha.
Entro la fine del mese, dopo l’African Cup il 29 giugno a Marrakech (Marocco), saranno noti i nomi di tutti i 22 paesi che concorreranno per diventare il paese campione del mondo di pasticceria durante la Finale della Coupe du Monde de la Pâtisserie.
Che vinca il migliore!

 

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.