22gen 2018
La zucca: umile e straordinaria
50 idee per cucinarla

Ogni volta che mi prende la voglia di zucca (1) e decido di interpretarla in qualche piatto, mi ritornano in mente le parole del maestro Gualtiero Marchesi che, proprio, nel suo “Almanacco in cucina” (Feltrinelli, 2012) di qualche anno fa (vera Bibbia ai fornelli) affermava - “Mi piace tagliarla a fette, metterla nel forno caldo la sera, poi spegnerlo e al mattino la zucca è pronta”. Come sarebbe il mondo senza questo “vivace” ortaggio, spesso paffuto e soprattutto ricco di molti valori nutrizionali? Meno bello, mi sento di dire. 

La zucca è sorprendente, generosa, estremamente flessibile in cucina, dall’antipasto al dolce si presta ad essere interpretata in mille modi. E guai a scartarne una o più parti: dalla scorza, alla polpa, ai fiori, fino ai semi, tutto, ma proprio tutto può essere riutilizzato. Come non amarla? Ecco che un’altra “appassionata” di questo alimento “magico” è Laura Adani, esperta di cucina, food blogger e soprattutto raffinata fotografa, che ha tradotto questa sua dedizione gourmet in un bellissimo libro "Un pò di sale in zucca" (2 - 3) con ben 50 suggestioni gastronomiche tutte a tema “zucca”.

Va precisato che la Adani, nel suo “goloso” progetto editoriale, si è dedicata solo ai testi, avvalendosi, per la parte immagini, dell’agenzia fotografica milanese Cubo images, brand del Gruppo Reda&Co, Editore del libro (4).

Confesso che già la copertina è decisamente accattivante: le sole tonalità dell’arancio delle vellutate in contrasto con l’azzurro acceso di sfondo, lasciano in qualche modo presagire un “viaggio” appetibile ed esaltante. In altre parole, si ha voglia di andare oltre, di sfogliare e godere di queste “solari” 154 pagine (5). Ma vediamone il contenuto…

Una buona parte di introduzione è dedicata alla storia, alle varietà e ai diversi utilizzi in cucina. Aneddoti, curiosità, informazioni pratiche per familiarizzare, di più e meglio, con la protagonista indiscussa del manuale. Sapete come riconoscerla quando è fresca? L’autrice ce lo insegna in poche utili righe. I semi? Mai buttarli! Tostati in forno a 180° “saranno perfetti come spuntino” o nelle insalate.

E che dire della difficoltà di tagliare la scorza più o meno coriacea? La Adani ci rivela trucchi e astuzie per farlo, evitando spiacevoli incidenti. E molto altro. Fino alla “nutrita” sezione della creatività tra i fornelli, le molte ricette (6), tutte ben raccontate e complete di istruttivi tips, consigli, pensati per ogni singola proposta. Come lo Strudel salato di zucca e noci, con pasta fillo o con la variante più rustica. Oppure l’Insalata di rucola e zucca cruda, da alternare, se si vuole, a quella marinata. O ancora l’irresistibile Gratin di zucca ai fichi e noci, che l’autrice prevede anche in versione vegana. Fino ai dessert, tra cui la Tarte Tatin di zucca e mela.

Insomma, se l’arancione è il vostro "ingrediente" preferito, non esitate a offrirvi (o a farvi a regalare) “Un pò di sale in zucca”. Vi conquisterà subito. Garantito. 


Un pò di sale in zucca. 50 idee per cucinare la zucca

Laura Adani
Editore: Reda&Co
Pagine: 160 

Prezzo: 16,90 euro

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un libro molto singolare… “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben, edito Macro, 2016 (Pp. 265 - Prezzo 18,60) che racconta storie incredibili sulle facoltà sorprendenti degli alberi (1): l’autore, celebre guardia forestale, ne parla basandosi sia sulle più recenti scoperte scientifiche, sia sulle sue esperienze dirette (2). Gli alberi, silenziosi (o almeno così pensavamo) giganti buo...

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.