01giu 2017
Cagliari cosa vedere
FESTA DEL GUSTO, 2-3-4 GIUGNO 2017

Seconda edizione della “Festa del gusto” a Cagliari (1), che acquista una portata più ampia. Presenti espositori di prodotti alimentari e street food dalle varie regioni d’Italia e anche dal resto del mondo. L’evento (2) si svolge in un’area di circa 10mila metri quadri, compresa tra la calata di via Roma, il molo Sanità e la calata Azuni (3).

Circa 200 gli stand coinvolti, tutti con menù e prodotti diversi (4) (eccetto i formaggi e torroni con produzione propria). Il 2, 3 e 4 giugno la “Festa del gusto” si arricchisce di un ulteriore spazio gourmet, con vari live cooking ed interviste ai produttori e ai ristoratori presenti. Tutti gli eventi di cooking vengono coordinati dall’antropologa del cibo Alessandra Guigoni e si svolgono negli stand degli espositori. L’intera manifestazione è ad entrata gratuita.

 

LE REGIONI PRESENTI:

Sardegna, con espositori provenienti da tanti Comuni e pronti a proporre salumi, formaggi, miele, prodotti agricoli, spezie e legumi. Spazio anche allo street food con la caratteristica purpuzza, panadine, culurgionis, hamburger di pecora, vitella cucinata secondo la tradizione barbaricina. Per i dolci, la fanno da padrone i raviolini fritti e le frittelle. 

Prodotti tipici dalle varie regioni di Italia: Calabria, Abruzzo, Sicilia, Campania, Lazio, Umbria, Marche ed Emilia Romagna. Di particolar rilievo lo stand della liquirizia (9 metri). Dolci tipici preparati all’istante come i cannoli siciliani e la cassata. Bomboloni alla crema. Tra lo street food un rilievo merita sicuramente la tipica “porchetta romana” e i salumi e prodotti tipici di Norcia, oltre agli arrosticini dell’Emilia Romagna. Uno stand, inoltre, è interamente dedicato alle olive all’ascolana, quelle originali, direttamente da Ascoli.

 

DALL’ESTERO:

“L’asado”, la tipica carne di manzo arrosto della Patagonia con ben 72 metri quadri di esposizione tra food e posti a sedere. Ancora: cucina tipica colombiana, indiana, greca, spagnola, peruviana e cubana. Inoltre, presentazione e dimostrazione sulla preparazione del the tipico marocchino.

Completano il quadro birre artigianali, liquori e vini di produzione propria, cocktail caraibici, fregola preparata all’istante e pane lievitato e cotto direttamente nel forno a legna. C’è anche una piccola area destinata agli artigiani.

Lo sponsor della “Festa del gusto”, Zedda Piras, avrà il piacere di offrire a tutti un bicchierino di mirto.

 

PROGRAMMA

 

VENERDÌ 2 GIUGNO 2017

h. 11,00 – INAUGURAZIONE

h. 15,30  “Spilla la birra con il birrificio Nora” 

Chiacchieriamo di birre artigianali con Giovanni del birrificio Nora di Oliena 

h. 16,00 – 19,00   Canti itineranti per tutto il percorso della manifestazione a cura del coro polifonico di Seulo “Sinfonie nel Vento” che intratterranno i visitatori con canti sardi, regionali e internazionali.

h. 16,00 - Cooking show di cucina peruviana 

Cooking show sulla cucina peruviana 

h. 16,30  “Spezie e… colori, profumi e sapori dall’India”

Urania e Sandeep del Tandoori ci raccontano i segreti della cucina indiana 

h. 17,30 “Dissetante ed esotico: il the marocchino”  

Lezioni di the marocchino da Nadia, che ci svelerà tutti i trucchi per preparare il perfetto the estivo

h. 19,00  BALLI TIPICI ARGENTINI tra cui il famoso tango, in compagnia di Luis Signoretti con Karen Salewsky  e Angelo Marabotto con Ines Saba 

h. 22,00  MUSICA CARAIBICA in compagnia di Juan Felix Chatllain e Jose Carlos Moutes Cueller

 

SABATO 3 GIUGNO 2017

h.  11,30 “L’asado perfetto” in compagnia dell’argentino Gabriel Martin Caamano

Tutto quello che c’è da sapere sulla carne: dai tagli alle salse, sino alla cottura 

h.  12,00  - Mojito al ritmo de Cuba

Impariamo con Felix a preparare i più famosi cocktail cubani 

h. 15,30  “Spilla la birra con il birrificio Nora”

Chiacchieriamo di birre artigianali con Giovanni del birrificio Nora di Oliena e produzione dal vivo della birra

h. 16,00 “Liquirizia: la radice delle meraviglie” 

Impariamo ad usare la liquirizia in cucina, dagli antipasti ai dolci, con Tiziana e Tommaso di Teramo

h. 17,00 “I segreti della cucina greca”

Prepariamo lo tzatzichi -la fresca salsa greca, ideale per l’estate- con gli chef greci, in compagnia di Erjon Gravonari

h. 19,00 BALLI TRADIZIONALI GRECI: 9 ballerini greci si esibiranno nelle varie danze tipiche e tradizionali greche, tra chi il sirtaki, coinvolgendo il pubblico

h. 22,00 Musica tipica cubana e salsa in compagnia di Juan Felix Chatllain e Jose Carlos Moutes Cueller

 

DOMENICA 4 GIUGNO 2017

h. 11,00   BALLI TRADIZIONALI GRECI: 9 ballerini greci si esibiranno nelle varie danze tipiche e tradizionali greche, tra chi il sirtaki, coinvolgendo il pubblico

h.  11,30 “L’asado perfetto” in compagnia dell’argentino Gabriel Martin Caamano

Tutto quello che c’è da sapere sulla carne: dai tagli alle salse, sino alla cottura 

h. 12,00  - Mojito al ritmo de Cuba

Impariamo con Felix a preparare i più famosi cocktail cubani 

h. 16,00 – “Purpuzza: molto più di una carne”

Impariamo a conoscere sa purpuzza, specialità nuorese, con il ristorante l’Imperfetto di Cagliari 

h. 16,30  “Il miele in Sardegna: alimento, farmaco naturale e …”

Alessandro e Ilaria ci condurranno per mano nella conoscenza delle mille proprietà del miele: dagli usi in cucina a quelli nella medicina tradizionale e moderna 

h. 17,30- Raviolini, raviolini, raviolini

Divertiamoci a fare, friggere e degustare i mitici raviolini dolci, con le splendide cuoche di Nuraxi Figus

h. 19,00  BALLI TIPICI ARGENTINI tra cui il famoso tango, in compagnia di Luis Signoretti con Karen Salewsky  e Angelo Marabotto con Ines Saba 

h. 22,00  MUSICA CARAIBICA in compagnia di Juan Felix Chatllain e Jose Carlos Moutes Cueller

Indirizzo : via 11 settembre 2001 Cagliari

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Devo confessare che l'ultima riunione di redazione per discutere su argomenti utili, anche e soprattutto, per il prossimo editoriale, è stata come pervasa, almeno in principio, da un mood vagamente annoiato. Sì, avete capito bene… il tema era il Natale che verrà (1). Ed ecco quindi i soggetti che uscivano dal brain storming fiorentino: "Il piacere di donare e di ricevere", "Dare come parola talismano, che fa crescere", "Natale anniversario del cuore, il momento per recuperare dal solaio le statuine per il Presepe", "Albero si o albero no", "I mercatini di Natale più belli d...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.