20dic 2017
astrofood - L’oroscopo 2018 per tutti i gourmet e gourmand di FoodMoodMag

Scoprite con noi i cibi e le bevande cult per il 2018 che sta per cominciare, le esperienze gastronomiche irrinunciabili, formulate sulla base delle caratteristiche attribuite ai segni zodiacali dall’astrologia (1). Un gioco per accompagnarvi con gioia e brio al nuovo anno.


ARIETE (21 marzo - 20 aprile)
Come tutti i segni di fuoco l’ariete è concreto, intraprendente e coraggioso. Il suo difetto? L’impulsività. Il suo pregio? La sincerità.
Una esperienza gastronomica da fare è senz’altro la pizzeria gourmet (2); l’arte dei pizzaioli napoletani è fresca del riconoscimento dell’UNESCO quale patrimonio immateriale dell’umanità. Una pizza cotta nel forno a legna e con un topping all’altezza di questo segno può essere il modo per iniziare bene l’anno.
Il vino del 2018 è un vino estroverso e brioso come questo segno, un Franciacorta ad esempio, o un buon Spumante, non solo per brindare al nuovo anno, ma per ogni grande occasione del 2018.
Il prodotto agroalimentare che nel 2018 potrebbe fare al caso suo, diventando un po’ il suo totem gastronomico è un buon salume italiano certificato, passionale e energico. Nelle nostre pagine ad esempio abbiamo parlato della Finocchiona IGP, un prodotto di eccellenza che merita di essere conosciuto ancora di più.


TORO (21 aprile - 20 maggio)
È uno dei segni di terra più forti, spiritualmente e fisicamente. È affidabile e concreto.
Il suo difetto? La possessività. Il suo pregio? La perseveranza.
Si dice che sia un segno che tende alla pigrizia, che preferisca le cenette a casa propria, organizzate meticolosamente, ma noi gli proponiamo, per il 2018, di fare un percorso gastronomico in qualche ristorante stellato Michelin nella sua regione.
Il suo vino? Un passito o un bianco liquoroso, tipo Marsala siciliano.
Il suo cibo cult 2018 in realtà è un prodotto che si accompagna al cibo, e che ormai desta sempre maggiore attenzione e importanza: l’olio extravergine d’oliva italiano. Un buon olio condisce, arricchisce e conferisce preziose sostanze funzionali ad ogni cibo.

 

GEMELLI (21 maggio - 21 giugno)
Segno d’aria, mutevole, disponibile, aperto ai cambiamenti. Il suo difetto? La contraddittorietà. Il suo pregio? L’adattabilità.
Per questo segno ogni novità culinaria è ben accetta, ama tutto ciò che è nuovo, inusuale. Una esperienza da fare sicuramente è in un ristorante “etnico”: la cucina orientale, non solo quella cinese e giapponese, quanto la coreana, potrebbero rivelarsi all’altezza della sua curiosità.
Per un segno così i piccoli birrifici artigianali d’Italia (3) possono costituire una fonte di curiosità e interesse senza fine.
Cibo simbolo del 2018? Il gelato. Ormai il gelato è diventato buono per tutte le stagioni e buono su tutto, i gelati salati accompagnano con la loro freschezza tante pietanze, mentre i gelati tradizionali sono un modo piacevole di chiudere pranzi e cene importanti, saziando ma con leggerezza, come questo segno vuole e cerca.

 

CANCRO (22 giugno - 22 luglio)
Segno d’acqua, accogliente, affettuoso, munifico. Difetti? Suscettibilità. Pregio? Generosità.
Un segno così ama spendere per sé e i propri cari, e regalargli una Guida dei ristoranti potrebbe essere il dono ideale, certi che passerà il 2018 a provarne alcuni, con amici e parenti.
Come segno d’acqua potrebbe essere interessante omaggiarlo con alcune acque minerali gourmand italiane, e vini rosati (4), da guardare nella trasparenza dei cristalli e da accostare al cibo ideale per questo segno sognatore e idealista: sua maestà il formaggio. Fresco, stagionato, caprino, cremoso o ovino profumato di pascoli, vaccino, che si scioglie in bocca, come un fior di latte o piccante, come un provolone padano o un casizolu sardo, presidio slow food.


LEONE (23 luglio - 23 agosto)
Segno di fuoco, determinato, passionale e coraggioso. Il suo difetto? Suscettibilità. Il suo pregio? È ottimista. Nato capo mettetelo capotavola alle cene, e al posto d’onore ai pranzi aziendali, e sarà un infaticabile mattatore. Gli piace fare vita mondana, quindi c’è solo l’imbarazzo della scelta per lui; magari un lounge bar dove gustare i suoi aperitivi preferiti prima di una robusta cena? A lui si addicono, per stemperare la passione che lo domina, carni con cotture lente, come stufati, brasati e arrosti cotti a bassa temperatura. Abbiniamo a questo segno vini rossi come il frizzante Lambrusco, o un buon Chianti (5), sino al Cannonau di Sardegna e al Nero d’Avola siciliano.


VERGINE (24 agosto- 23 settembre)
Segno che fa della precisione della coerenza e dell’essenzialità le sue forze. Il suo difetto è l’ipercritica, il suo pregio l’affidabilità.
Un segno così può essere legato alla pasticceria moderna (6), dove gli ingredienti vengono misurati al grammo e le tecniche hanno raggiunto livelli eccelsi, che ben si addicono alla sua precisione. Dolci bellissimi da vedere, come quelli dei pastry chef più quotati, Iginio Massari in cima.
La sua razionalità e diligenza lo portano a stancarsi quindi per questo segno meglio pasteggiare con un piatto di pasta condito con ottime verdure fresche di stagione e un bicchiere di vino rosso, ricco di antociani preziosi.

 

BILANCIA (24 settembre – 22 ottobre)
Segno d’aria, positivo, equilibrato ed efficiente. Il suo difetto? La testardaggine. Il suo pregio? La diplomazia.
Si dice che sia un segno raffinato ma pigro, quindi meglio invitarlo fuori a cena, in un locale chic, dove assaggiare pietanze fuori dal comune.
La donna e l’uomo Bilancia amano anche street food e finger food (7), naturalmente raffinati, ma anche la pasticceria classica e moderna italiana, purché mignon, perché soddisfa anche il loro spiccato senso estetico.

 

SCORPIONE (23 ottobre – 22 novembre)
Passionale e magnetico lo scorpione ha come difetto la temerarietà, come pregio l’intelligenza.
Prodotti ed esperienze sensuali, come ostriche, tartufi e tante bollicine firmate gli si addicono.
Una bevanda cult un ottimo Prosecco.

Cibo del 2018? Il pesce, declinato in tutti i modi, fritto, crudo, scottato alla piastra, marinato, a scapece, al forno… Pesce povero come il pesce azzurro, pesce d’autore

 

SAGITTARIO (23 novembre – 21 dicembre)
Segno di fuoco, passionale e dinamico. Il suo difetto è l’approssimazione, il suo pregio la sportività.
Per questo segno dinamico le classiche gite fuori porta con annessa esperienza in trattorie o ristorantini potrebbero essere la scelta vincente del 2018. Essendo sportivo e dinamico predilige birre o vini leggeri, non troppo strutturati e insomma… di pronta beva.
Il prodotto cult del 2018 potrebbe essere l’uovo, preparato in modo semplice o più complesso, accompagnato da intingoli, pani artigianali, salse, carni, verdure. Sulla nostra rivista abbiamo parlato di un ristorante fiorentino specialista in uova, il sagittario potrebbe rileggere quel pezzo e valutare una visita in quel tempio dell’uovo…


CAPRICORNO (22 dicembre – 20 gennaio)


Segno concreto, affidabile e fermo. Il difetto? L’intransigenza. Il pregio? La generosità.
Per questo segno il cibo cult? Cioccolatini d’autore (8), per sciogliere un pò l’inflessibilità solo apparente di questo segno.
La bevanda adatta un buon vino rosso, da meditazione, un Barolo piemontese o un Carignano del Sulcis.
L’esperienza che non deve mancare, nel 2018 è un pranzo in una trattoria tipica di paese o di città, con un ottimo rapporto qualità/prezzo ovviamente, perché il capricorno è risparmiatore, ma sa riconoscere molto bene la qualità, che premia con la fedeltà. 



 

ACQUARIO (21 gennaio – 21 febbraio)

Segno creativo e fantasioso. Il difetto? L’egocentrismo, da artista. Il pregio? La socievolezza. Visto il suo carattere estroso apprezzerà fare e regalare esperienze sensoriali in ristoranti à la page, esplorare ristoranti appena aperti, ma non disdegnerà seguire i consigli delle tante amiche food blogger e delle guide gastronomiche, confermandosi poliedrico, anche nel settore food.
Un regalo da fargli è un liquore artigianale o un distillato di pregio, che duri nel tempo e che saprà conservare per gli amici più cari, nelle occasioni mondane che sa orchestrare abilmente.
Il cibo che non dovrebbe mancare sulla sua tavola nel 2018 è la pasta fresca (9), accompagnata da salse, come pomodoro fresco e basilico, o funghi porcini, o pesto genovese, o ricotta freschissima, o bottarga grattugiata o…. essendo un segno fantasioso non c’è limite a ciò che può realizzare, con semplici gesti.




PESCI (22 febbraio- 20 marzo)
Sensibile, sensuale e altruista, il difetto di questo segno è una certa tendenza all’autocommiserazione, il pregio l’anticonformismo.
Per i gemelli l’esperienza culinaria è elevata alla massima potenza, attenti ai 5 sensi e ai piaceri come sono. Essendo liberi e aperti non disdegnano nessuna cucina, e un buon sushi (10) può risultare molto accattivante.
Come coccola possono prediligere cestini gourmand con creme e paté di verdure, composte dolci e salate di frutta, da accompagnare con ottimo pane, che lui/lei sa sempre come procurarsi nel panificio artigianale più giusto. La bevanda cult 2018 sarà un buon Vermentino, Ligure, Toscano o di Sardegna (11), che sarà colonna sonora della sua amata estate.

 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Verde, colore della speranza, della vitalità, dell’io, della fertilità e naturalmente della natura (1).
In attesa dell’estate, complice la rinnovata voglia di stare più tempo all’aperto, godendosi il tiepido sole durante i weekend, questo colore che infonde gioia e benessere, alimenta la nostra energia fisica e mentale. Indoor e outdoor, nell’architettura (2) ma anche verde urbano, in centro come in periferia, all’insegna, perché no, di un’ecologia sociale. In tutte le sue declinazioni e sfumature, stimola il desiderio di mettere alla prova il nost...

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.