24nov 2017
Appetizers e stuzzichini da manuale?
Nel volume di Jessica Oldfield tante idee per feste memorabili, con un tocco etnico

E qui la festa? Per tutti coloro che vivono una vita molto social, e non solo in rete, è in libreria un testo raffinato e di grande utilità per quando si organizzano party o cene in piedi.
"Finger food veggie" di Jessica Oldfield (1), della collana "Prêt à Cuisiner" edito L’ippocampo: il tema ovviamente è quello del food, o meglio del finger food. Ma cosa rende questo libro più appetibile di altri in un settore gastronomico piuttosto saturo? A parte l’anima vegana, condizione peraltro sempre più diffusa, sicuramente l’originalità delle proposte. I piatti sono ricercati ma semplici al contempo, il che non è banale, considerando che, quando si organizzanono feste, il rischio di proporre monotoni deja vu è dietro l'angolo; mi riferisco ai tramezzini o alle pizzette o ai soliti grissini come supporto per affettati o carpacci di pesce, per citarne solo alcuni.

Il libro (2) è "sciccosissimo". Grandissima la cura delle immagini, tanto che basterebbe anche solo questo per farne un regalo a una signora (o un signore) dai gusti pignoli.
Ma per fortuna il contenuto non è da meno. Gli spunti per sorprendere i propri ospiti e per far arrossire d’invidia la più mondana (e modaiola) regina indiscussa delle feste sono numerosi. Dai Mini social dogs, ai Crackers ai semi di finocchio, alle Polpettine di cavolo riccio e ricotta, fino alla Pizza afgana (a onor del vero la pizza, anche se rivisitata, non manca mai).

L'autrice è prodiga di consigli gastronomici e non: la pianificazione del menu, con l'ausilio della "Prep list" di cui indica modalità e trucchi, intingoli e salse perfette (da non far mai mancare sui party - buffet), le attrezzature, i complementi (pochi) da usare in cucina, la dispensa vegetariana ecc…

Un valido supporto insomma, per la festa di fine anno (3), il compleanno o il salotto letterario tra le mura domestiche. Un successo certo. Attenzione però agli imbucati.

 

Finger food veggie

Jessica Oldfield

L’ippocampo, 2017

Pp: 189

Prezzo: 9,90 euro

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Verde, colore della speranza, della vitalità, dell’io, della fertilità e naturalmente della natura (1).
In attesa dell’estate, complice la rinnovata voglia di stare più tempo all’aperto, godendosi il tiepido sole durante i weekend, questo colore che infonde gioia e benessere, alimenta la nostra energia fisica e mentale. Indoor e outdoor, nell’architettura (2) ma anche verde urbano, in centro come in periferia, all’insegna, perché no, di un’ecologia sociale. In tutte le sue declinazioni e sfumature, stimola il desiderio di mettere alla prova il nost...

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.