17gen 2019
Al Sigep di Rimini il bio è servito

La quarantesima edizione del Sigep (1), Salone Internazionale di Rimini (19 - 23 gennaio 2019), ospita un convegno focalizzato sull’evoluzione delle farine biologiche, dai cosiddetti grani antichi alle ultime novità, con tutta la filiera (2).
Verità e falsi miti, curiosità e ultime scoperte in fatto di grani e farine, in un mondo sempre più attento al settore biologico. Questi alcuni dei temi che i rappresentanti dell’intera filiera discuteranno durante la 40° edizione di Sigep, Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè, a Rimini dal 19 al 23 gennaio.
Nel contesto professionale che raccoglie esperti da tutto il mondo, Molino Naldoni, una azienda molto importante a livello nazionale, organizza il 21 gennaio, alle ore 14 presso la Sala Camelia (Pad. B6, primo piano) un convegno che raccoglie molti relatori.
L’intento è per porre l’attenzione sulla declinazione del concetto di bio in un mercato mondiale che guarda al made in Italy come garanzia di qualità e sicurezza alimentare, focalizzandosi sull’evoluzione delle farine biologiche dai grani antichi fino alle ultime scoperte scientifiche.
Ad aprire i lavori Gino Fabbri, Maestro di Pasticceria e Presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Tra i fautori della storica vittoria del 2015 della Coppa del Mondo di Pasticceria a Lione, Fabbri porterà la sua testimonianza nella manifestazione per eccellenza dedicata alla dolcezza.
Gabriele Bindi – divulgatore ambientale, giornalista e autore di “Grani Antichi, una rivoluzione dal campo alla tavola” – si concentrerà sui trend generali del mercato biologico in Italia e nel mondo. Diego Scudellari – Agronomo per Grandi Colture Italiane – metterà in luce l’impegno e le sfide che una filiera veramente bio deve affrontare, condividendo anche una riflessione rispetto alla reale sostenibilità delle coltivazioni bio ed alle tecniche volte a garantire il minor impatto ambientale coniugato con una buona resa.
Sarà poi Giovanni Dinelli – Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna – a raccontare gli sforzi della ricerca e dell’ambiente accademico, volti a creare una filiera consapevole e sempre più progredita in ambito biologico.
Seguirà l’intervento di Alberto Naldoni, titolare del Molino Naldoni, volto a sottolineare quanto le criticità del settore e le forti innovazioni rappresentino una sfida per tutto il comparto molitori e per tutti coloro che vogliano affacciarsi seriamente agli aspetti produttivi del mercato delle farine biologiche.
Sarà presente inoltre Rino Duca, chef e patron dell’Osteria Il Grano di Pepe di Ravarino, da anni impegnato nella valorizzazione delle materie prime di grande qualità.
Al termine del convegno si terrà una degustazione di pizza realizzata con farina biologica, per permettere ai partecipanti di scoprire i tanti valori aggiunti assicurati da questa modalità produttiva rivolta al futuro.

1

2

Photo Credits

Photo 1 : Italian Exhibition Group

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di primavera. La sentita nell'aria (1)? Certo, il clima benché già più mite, non è ancora però stabile ma il profumo di erba fresca e di magnolia, anche per chi vive in città, inizia a solleticare, facendoci star meglio e invitandoci a trascorrere più ore all'aria aperta.
Ma primavera significa altresì countdown dell'evento più importante dell'anno per chi, come noi, si occupa anche di arredamento e design. Il momento del Salone del Mobile m...

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.