26dic 2017
Addio a Gualtiero Marchesi, padre della cucina italiana

Le parole si sprecano e forse non sarebbero piaciute a questo vero signore, prima ancora che maestro fondatore della cucina italiana, il primo a raggiungere le mitiche tre stelle Michelin, ma pronto a restituirle contestandone e forse non a torto, le modalità di conferimento.

Da Gualtiero Marchesi (1) tutti hanno imparato, nessuno escluso e se la sua capacità e competenza tecnica è stata acquisita e rielaborata, non sappiamo se realmente anche migliorata, dai suoi discepoli, certo non ne hanno eguagliato il tratto signorile. Da chi pubblicizza le patatine sui camion per strada, a chi imperversa in televisione un giorno sì ed un altro anche, a chi si dispera per una stella persa e se ne inventa una alternativa…

Gualtiero Marchesi parlava con i fatti, da gran signore appunto, con i suo inimitabili risotti, con la sua classe e gentilezza, con la semplicità che solo i grandi hanno. Prima di tutto i grandi uomini, chef o no e di lui il tratto meno famoso ma forse più bello di chi, come me, ha avuto il piacere e l’onore di incontrarlo.

Arrivederci Maestro. Da domani sarai, probabilmente, a ideare piatti da Dio. Ma in fondo, l’hai sempre fatto.

1

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Verde, colore della speranza, della vitalità, dell’io, della fertilità e naturalmente della natura (1).
In attesa dell’estate, complice la rinnovata voglia di stare più tempo all’aperto, godendosi il tiepido sole durante i weekend, questo colore che infonde gioia e benessere, alimenta la nostra energia fisica e mentale. Indoor e outdoor, nell’architettura (2) ma anche verde urbano, in centro come in periferia, all’insegna, perché no, di un’ecologia sociale. In tutte le sue declinazioni e sfumature, stimola il desiderio di mettere alla prova il nost...

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.