11mag 2018
A tutto Bio con l’edizione 2018 dell’appuntamento “on the road”
Da Milano, il tour del cibo biologico certificato

Ritorna la Festa del BIO, organizzata da FederBio in cinque grandi città italiane da maggio a settembre 2018 per promuovere la conoscenza e il consumo dei prodotti biologici (1) nel rispetto dell’ambiente, dell’uomo e della biodiversità. Prima città, Milano che darà il via con il taglio del nastro: appuntamento nella centralissima via dei Mercanti il prossimo 12 maggio, dalle 10.00 alle 19.00, nell’ambito di Milano Food City, in partnership con Fiera Milano/TUTTOFOOD. FederBio, infatti, ancora una volta, si inserisce nel ricco calendario di eventi della Settimana meneghina del Cibo per raccontare e vivere la cultura dell’alimentazione naturale, incontrando un pubblico multiforme (2). L’evento è uno spazio aperto di confronto, ricerca, comunicazione e arricchimento reciproco (3), disponibile a tutti e coinvolge da mattina a sera produttori, aziende, consumatori, giornalisti, blogger, esperti, studenti, adulti e bambini con un nutrito programma di attività informative e ludiche all’insegna dei sapori naturali e del sano divertimento.
La Festa del BIO prevede, tra l’altro, il talk show dal titolo: Il valore del benessere animale in agricoltura biologica per evidenziare che il principio guida degli allevamenti biologici è il miglioramento delle condizioni di vita degli animali in linea con gli standard predisposti da FederBio. L’altro talk, intitolato #ipesticididentrodinoi: la scelta per la salute nostra e del pianeta è in mano alle donne, sarà una tavola rotonda tutta al femminile per parlare di chi non fa uso di pesticidi e fertilizzanti di sintesi sui campi, di chi produce e vende alimenti puliti e vede un altro futuro per il Paese.
Degno di nota anche il contest “Dal Campo allo Scaffale, dal Produttore al Consumatore”, con la partecipazione di studenti e gruppi di lavoro delle facoltà di Agraria, Economia e Commercio e Scienze della Comunicazione delle città in cui si svolgerà la Festa del BIO. Tutte le idee e i progetti saranno valutati da una giuria di esperti e sarà premiato il progetto migliore di ogni singola tappa. In occasione dell’appuntamento finale del tour a Bologna sarà selezionato il progetto vincitore assoluto. I progetti e le idee ammessi al concorso devono rientrare in una di queste 3 categorie: Amici del Territorio, tra sostenibilità e creatività; Impresa e Reti d’impresa Bio; Comunica il Bio.
Ma anche spazi espositivi (4) per presentare un’ampia gamma di prodotti e servizi del mondo biologico e dialogare con il pubblico: imparare a leggere un’etichetta Bio, capire il significato di agricoltura biologica e biodinamica, conoscere i benefici derivanti dal consumo di alimenti biologici, sono solo alcuni dei temi di interesse. Il tutto condito da momenti di piacevole convivialità, come il concorso fotografico #scattailatoBIO, gli eventi dedicati ai più piccoli all’interno del Baby BIOpark, come il laboratorio Esperienza Tattile, curato da Fileni BIO, che prevede il coinvolgimento dei bambini in un'esperienza tattile/sensoriale alla scoperta della filiera biologica o la merenda BIO a cura di Rigoni di Asiago, Barilla e Granarolo con le loro linee di prodotti biologici.
“L’obiettivo della Festa del BIO - che ben si identifica con la mission di FederBio - sottolinea il presidente di FederBio, Paolo Carnemolla - è avvicinare il maggior numero di persone al mondo del biologico, trasmettere i valori dell’agricoltura bio e biodinamica e diffondere la cultura del consumo di cibo sano e prodotto senza agenti chimici”.
Dopo la tappa milanese, la Festa del BIO si sposterà, nell’ordine, a Torino (26 maggio), Roma (9 giugno), Verona (23 giugno) per chiudere a Bologna (8 settembre).

 

Per maggiori informazioni:

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

State leggendo queste righe? ebbene sì, l’estate sta per essere archiviata e siamo pronti a riprendere le nostre attività quotidiane. Chi, come nulla fosse, vive questo passaggio in tutta armonia e scioltezza, chi invece soffre di irritabilità, stanchezza, insonnia, in una parola è vittima della sindrome da “rientro”.
Nulla di grave certo, e neppure di irrimediabile ma una ripresa graduale può alleviare il malessere diffuso dei più sensibili. Come? A settembre, almeno fino all’equinozio d’autunno (il 22), le giornate sono ancora lunghe e tutte da inventar...

 

 

SIAL bann it 728x90 distribuzione moderna 002


FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.