11lug 2018
Sardegan Eventi - A Loculi, borgo nuorese, una forma di pecorino gigante
Da Guinness dei primati!

Sabato 14 luglio a Loculi, si prospetta un bell’evento: si taglierà e degusterà in piazza una forma di pecorino gigante (1), realizzata nel 2017 in occasione della manifestazione Primavera in Baronia, circuito della Camera di Commercio di Nuoro alla scoperta di cibi autentici, di cultura dei luoghi e tradizioni che coinvolge oltre 20 paesi dell’area storica ogni primavera-estate.
La forma di pecorino è stata realizzata con ben 1500 litri di latte, grazie all’intuizione del sindaco Alessandro Luche e della sua amministrazione, che ha voluto cosi omaggiare concretamente il motore propulsore della loro economia locale e territoriale, la pastorizia.
Naturalmente uno degli obiettivi non dichiarato è entrare nel Guinness dei primati, ma soprattutto mostrare la collaborazione tra decine di allevatori e casari per un risultato comune. Si tratta della forma di formaggio più grande d’Italia realizzata dagli allevatori locali con tecniche di lavorazione tradizionale (2).
Il formaggio che verrà degustato (3) si caratterizza anche per l’alta qualità: alcuni studi dell’Università di Sassari hanno evidenziato l’ottimo livello di preziosi omega3, grazie alle erbe spontanee di cui è ricco il territorio. La Cooperativa casearia La Rinascita, che lo ha realizzato, è composta da 130 soci provenienti dai 5 comuni della Baronia: Galtellì, Loculi, Onifai, Orosei e Irgoli, che lavorano 2 milioni e 700 mila litri di latte l’anno e vantano la produzione oltre 20 referenze tra formaggi ovini e caprini.
L’evento è curato dal Comune di Loculi, anche con la consulenza di Primore design e Comunicazione e il concorso della Cantina di Dorgali, e della società cooperativa La Rinascita di Onifai. Ha il patrocinio gratuito della Riserva di Biosfera Tepilora Rio Posada e Moltalbo, riconosciuta dall’Unesco.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

State leggendo queste righe? ebbene sì, l’estate sta per essere archiviata e siamo pronti a riprendere le nostre attività quotidiane. Chi, come nulla fosse, vive questo passaggio in tutta armonia e scioltezza, chi invece soffre di irritabilità, stanchezza, insonnia, in una parola è vittima della sindrome da “rientro”.
Nulla di grave certo, e neppure di irrimediabile ma una ripresa graduale può alleviare il malessere diffuso dei più sensibili. Come? A settembre, almeno fino all’equinozio d’autunno (il 22), le giornate sono ancora lunghe e tutte da inventar...

 

 

SIAL bann it 728x90 distribuzione moderna 002


FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.