14nov 2016
Taersìa, la nuova fragranza
firmata Gabriella Chieffo

Ormai il countdown è iniziato. Un nuovo anno si avvicina, con le sue speranze, tendenze e diktat. E la moda femminile ci regala preview di disegni, geometrie sconnesse, fiori giganti, righe trasversali e scacchiere. Oltre a soprabiti, cappe e mantelle con linee sinuose, per enfatizzare - o celare - con stile. Non solo moda però… anche la bellezza vuole la sua parte, così il tocco finale per ogni donna, dopo il trucco, un colpo di spazzola e un occhio allo specchio sono… due gocce di profumo. Mai senza. Alleato invisibile rappresenta spesso il ponte verso il nostro sé più intimo e nascosto. Andando anche oltre e diventando catarsi e liberazione. Magia dell’universo olfattivo che come tale non indugia né pone confini. Pensiamo all’attimo fuggente in cui tutto può accadere, il destino è ignaro, e l'incontro di due sconosciuti accende il desiderio, l’illusione di un futuro insieme, una trappola meravigliosa e seducente da cui è praticamente impossibile svincolare. Una tempesta di sensi, di anime così come magistralmente espressa nella nuovissima fragranza Taersìa (tempesta in Salentino) (1) di Gabriella Chieffo (2 - vedi anche QUI). Un turbinio di passione, di vento, di colori, di fiori e sentimenti. Una celebrazione del cambiamento, quello pregno di coraggio, che può stravolgere l'intera esistenza.

Taersìa, appunto, fragranza voluttuosa, sofisticata e sensuale. Un bouquet importante racchiuso in un flacone elegante, puro, di una semplicità assoluta e magnifica (3). Si apre con note di bergamotto fresco, esaltate dallo zenzero, per un risultato ancor più stimolante e vigoroso. Immagine olfattiva di una donna un po' sauvage, dalla femminilità naturale e radiosa. La donna Taersìa accoglie, di più… afferra l'amore insperato e dirompente. Il cuore esplode di una voluttà quasi erotica e proibita, grazie alla presenza della tuberosa, che la rende palpitante di vivido piacere. Ma la stessa tuberosa, imprevedibile e insolita, smorza il suo sentore floreale nelle note dell'incenso, caffè e mirra per confluire in un concerto di effluvi ipnotico ed eccitante. Chiudono la piramide i legni i cui aromi avvolgono e appagano, lasciando all'ambra bianca il richiamo di un elegante e persistente seduzione.

Taersìa come le altre fragranze della Collezione 16, è il manifesto di “Donne che fanno paura anche se hanno paura”. Ogni profumo, infatti, è una narrazione a sé, di roghi e di sortilegi, di tempeste e di amori devastanti, o di scelte irrimediabili. Storie di donne che vivono per davvero. E che lasciano il segno. Dentro e fuori di sé. 

 

Articolo redatto in collaborazione con il Naso Dario Panunzio.

1

2

3

Photo Credits

Photo 1 : Emanuele Iuculano

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Devo confessare che l'ultima riunione di redazione per discutere su argomenti utili, anche e soprattutto, per il prossimo editoriale, è stata come pervasa, almeno in principio, da un mood vagamente annoiato. Sì, avete capito bene… il tema era il Natale che verrà (1). Ed ecco quindi i soggetti che uscivano dal brain storming fiorentino: "Il piacere di donare e di ricevere", "Dare come parola talismano, che fa crescere", "Natale anniversario del cuore, il momento per recuperare dal solaio le statuine per il Presepe", "Albero si o albero no", "I mercatini di Natale più belli d...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.