Plantulande, azienda leader in Sardegna nei microgreen, sposa la creatività degli chef

Plantulande è l’azienda leader in Sardegna nella produzione di microgreen, giovani e tenere piante, allo stadio iniziale dello sviluppo, molto usate dagli chef semplicemente per decorare o anche per rendere ancora più aromatiche le loro creazioni. I microgreen oltre ad essere belli da vedere, per presentare insalate, antipasti, finger, ed eleganti piatti sono anche un concentrato di vitamine, specie di vitamine A, C, K ed E.
L’azienda Plantulande, situata a Galtellì, in provincia di Nuoro, è interamente al femminile, condotta da Francesca Beccari con le figlie Maria e Silvia Marras, biologa, che da sempre coltiva la passione per ortaggi e frutta. Silvia ha iniziato a dedicarsi a microgreen e a fiori eduli (come viole, primule) relativamente da poco ma riscuotendo molta curiosità e interesse nel mondo della ristorazione sarda.
Il piccolo e attrezzato laboratorio dove vengono coltivate queste straordinarie piantine consente di raccogliere i microgreen, con il loro apparato radicale, tra il decimo e il ventesimo giorno dalla nascita; una volta raccolti possono essere conservati comodamente in frigo da 2 a 4 settimane, e usati alla bisogna. Attualmente le piante più gettonate dai foodie e dagli chef sardi sono pisello, perché di forma suadente, porro, senape e crescione, l’aneto, molto aromatico, e lo shiso (Perilla frutescens), molto bello anche a vedersi.
Naturalmente sono allo studio avanzato microgreen ricavati da erbe spontanee sarde totemiche come finocchietto selvatico, borragine, tarassaco, erba di San Giovanni, e con piante coltivate locamente, come i ceci, targati Sardo Sole, e il farro monococco. Incontra interesse anche l’erba di grano, per guarnire i piatti ma anche perché ha buone proprietà nutrizionali: negli Stati Uniti il succo di erba di grano è considerato un super food miracoloso.
Molti chef sardi hanno provato i microgreen di questa azienda per piatti belli a vedersi e peculiari al palato, arricchiti di questi micronutrienti colorati, che sono anche un concentrato di salutare clorofilla.
Tra i ristoranti dove poter assaggiare i microgreen Plantulande nelle realizzazioni degli chef:
Il rifugio (1), il Portico e Ciusa tutti e tre a Nuoro (2); Bacchus e la Trattoria moderna il Mattacchione (3), entrambi a Olbia; e ancora Essenza bistrot (4), Giano (5) e Dolceacqua a Olbia (6); a Cagliari i ristoranti Chiaroscuro, Sarti del gusto (7), Luigi Pomata; il ristorante Su Carduleu ad Abbasanta, Mamas ristorante di Budoni e il Golden Gate a Bortigiadas.
Altri ristoranti stanno testando la bellezza e la bontà di questi verdi virgulti e Plantulande ci ha promesso presto una nuova galleria con immagini stuzzicanti e molto green, come piace a noi.

1

2

3

4

5

6

7

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Risate, colori accesi, aria leggera, luce, emozioni condivise, strillo dei gabbiani (1), aperitivo con gli amici, canto delle cicale, sguardi, felicità, piedi nella sabbia, salsa di pomodoro, spirito nomade, la casa che amiamo, una tenda che svolazza, momenti di relax, vino rosato, tavola apparecchiata sotto il pergolato, persiane socchiuse, fingerfood, tuffo dalla scogliera, insenatura, prosciutto e melone, vento caldo, profumo dei pini marittimi, ritmi naturali, letture, fuga dalla città, orizzonte a perdere (2), spirito creativo, sogni sotto l’ombrellone, grigliate, tra...

 

 

SIAL bann it 728x90 distribuzione moderna 002


FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.